IL GASDOTTO TANAP COMPIE UN ANNO: 1,8 MILIARDI DI METRI CUBI DI GAS AZERO CONSEGNATI IN TURCHIA

Il gasdotto Trans-Anatolian Pipeline Gas (TANAP), che collega Azerbaijan e Turchia nell’ambito del Southern Gas Corridor di cui fa parte anche l’infrastruttura ‘gemella’ TAP (Trans Adriatic Pipeline), ha compiuto ufficialmente un anno, periodo durante il quale ha consegnato in Turchia 1,8 miliardi di metri cubi di gas.

Secondo quanto riportato dalle testate turche, che ricordano tutti i passi del progetto avviato nel dicembre 2011 con la firma di un accordo tra Turchia e Azerbaiajn, l’inaugurazione ufficiale della pipeline è infatti avvenuta il 12 giugno 2018 a Eskisehir, con una cerimonia a cui hanno preso parte il presidente turco Erdogan e il presidente azero Aliyev, mentre l’avvio delle attività commerciali vere e proprie è datato 30 giugno 2018.

Il gasdotto TANAP, realizzato dalla società TANAP Natural Gas Transmission Inc, appositamente costituita a tal fine da SOCAR, la oil company nazionale dell’Azerbaijan, con i suoi 1.840 Km di lunghezza è il tratto più lungo dell’intero Southern Gas Corridor (il TAP è lungo circa 870 Km), a sua volta lungo complessivamente quasi 4.000 Km, con una capacità di 16 miliardi di metri cubi di gas all’anno.

Nei suoi primi 12 mesi di attività il TANAP ha consegnato sul mercato turco 1,8 miliardi di gas di origine azera, ma entro il 2021 questo valore dovrebbe raggiugere i 6 miliardi di metri cubi. I restanti 10 miliardi di metri cubi (sui 16 miliardi di capacità totale dell’infrastruttura) di gas azero che viaggeranno all’interno delle condotte proseguiranno invece verso l’Europa grazie al TAP, che si congiunge con il TANAP sul confine tra Turchia e Grecia per raggiungere, dopo aver attraversato l’Albania e il Mar Adriatico, le coste della Puglia e servire così il mercato italiano e quello del Vecchio Continente già a partire dal prossimo anno.

Related posts