L’ENI AFFIDA A MCDERMOTT UN NUOVO CONTRATTO PER IL GIACIMENTO AMOCA, NELL’OFFSHORE DEL MESSICO

La società americana McDermott International ha annunciato di aver ottenuto da Eni Mexico un contratto EPC (engineering, procurement and construction) per una piattaforma wellhead platform one (WHP1) che verrà installata nel giacimento offshore Amoca, situato circa 30 chilometri al largo della costa sudorientale del Messico.

Il topside avrà 4 ponti, di cui due principali, peserà 2.653 tonnellate e sarà pronto nel secondo trimestre 2020, mentre il jacket e i piloni avranno un peso approssimativo di 1.620 tonnellate e verranno consegnati già entro la fine del 2019.

McDermott eseguirà anche il collegamento, il commissioning e lo start-up di 12 pozzi nel giacimento: i lavori di ingegnerizzazione inizieranno subito, mentre la commessa sarà contabilizzata nel bilancio dell’azienda americana durante il secondo trimestre dell’anno in corso.

“Questo contratto costituisce per McDermott il più rilevante incarico finora ottenuto da Eni Mexico, ed è la conseguenza del successo conseguito dall’azienda nella realizzazione di precedenti progetti per Eni, garantendo i più elevati standard in tema di sicurezza, qualità ed efficienza dei costi” ha commentato Mark Coscio, Senior Vice President North, Central and South America di McDermott.

“Per il progetto Amoca Field forniremo le migliori soluzioni grazie al nostro centro ingegneristico di Mexico City e il nostro cantieri di Altamira”.

Related posts