MAIRE TECNIMONT FIRMA UN NUOVO CONTRATTO DA 225 MILIONI IN INDIA

Maire Tecnimont ha annunciato di aver ottenuto, tramite le proprie controllate Tecnimont Spa e Tecnimont Private Limited, due nuovi contratti EPCC (Engineering, Procurement, Construction and Commissioning) Lump Sum, assegnati da HPCL-Mittal Energy Limited (HMEL), per l’implementazione della nuova unità High-Density Polyethylene (HDPE) e di una nuova unità Polypropylene (PP). Gli impianti saranno ubicati nei pressi della raffineria Guru Gobind Singh di Bathinda, nel Panjab, regione settentrionale dell’India.

HMEL – spiega Maire Tecnimont in una nota – è una joint-venture costituita da Mittal Energy Investments Pte. Limited Singapore e Hindustan Petroleum Corporation Ltd.

Il valore complessivo dei due contratti EPC Lump Sum è di circa 225 milioni di dollari, e lo scopo del lavoro riguarda attività Engineering, Procurement, Construction and Commissioning, oltre a test delle performance dei nuovi impianti. Una volta completata, la nuova unità HDPE avrà una capacità di 450.000 tonnellate all’anno, mentre la nuova unità PP avrà una capacità di 500.000 tonnellate all’anno. L’intero lavoro di Maire Tecnimont dovrebbe durare circa 25 mesi.

Pierroberto Folgiero, CEO di Maire Tecnimont, ha commentato: “Con questo importante passo in India, supportati da clienti prestigiosi come HPCL-Mittal Energy Limited, confermiamo la nostra leadership globale e rafforziamo la nostra presenza, basta su un’impostazione altamente tecnologica, in Asia, mercato dalle grandi potenzialità di sviluppo in ambito downstream, grazie alla disponibilità di risorse naturali e alla crescente domanda di prodotti petrolchimici”.

 

Related posts