NUOVA SCOPERTA DELL’ENI NELL’OFFSHORE DELLA LIBIA

Nuova scoperta di gas e condensati per l’Eni nell’offshore della Libia. La corporation Italiana ha rinvenuto gli idrocarburi attraverso il pozzo esplorativo B1 16/3, situato a 15 chilometri a sud ovest del campo di Bouri e 5 chilometri a nord ovest del campo di Bahr Essalam, nell’ambito del prospetto esplorativo Gamma, nell’area contrattuale D, a 140 chilometri al largo di Tripoli, di cui Eni, attraverso la sua consociata Eni North Africa BV, è già operatore con un interesse partecipativo del 100% nella fase esplorativa e in cui ha già effettuato scoperte nel 2015.

La perforazione del prospect Gamma – spiega la società in una nota – è frutto della strategia di esplorazione ‘near field’ di Eni che, in caso di successo, permette di sfruttare le sinergie con le infrastrutture produttive esistenti riducendo il tempo di messa in produzione della scoperta e permettendo di fornire nuova produzione di gas destinata al mercato locale e all’export.

Il pozzo, perforato in 150 metri d’acqua, ha raggiunto la profondità totale di 2.981 metri, incontrando una mineralizzazione a gas e condensati nella formazione Metlaoui di età Eocenica, e ha la capacità di erogare, in configurazione di produzione, oltre 7.000 barili di olio equivalente al giorno.

 

 

Related posts