SAIPEM DOVRA’ RISARCIRE L’ALGERINA SONATRACH PER 135 MILIONI DI DOLLARI

Saipem dovrà risarcire la corporation algerina Sonatrach con 135 milioni di dollari in relazione al ‘progetto LPG’, una spesa non prevista che graverà sul bilancio 2017 del contractor italiano.

L’ICC International Court of Arbitration ha infatti comunicato alle parti – come spiega la stessa azienda di San Donato Milanese in una nota – la decisione del collegio arbitrale nel contenzioso in essere dal marzo 2014 tra Saipem SA e Saipem Contracting Algérie SpA da una e Sonatrach dall’altra, relativamente alla costruzione dell’impianto algerino Extraction des liquides des gaz associés Hassi Messaoud et séparation d’huile LDHP ZCINA (progetto “LPG”), di cui al contratto concluso tra le parti il 12 novembre 2008.

Nell’ambito della decisione relativa all’arbitrato LPG gli arbitri hanno accolto – con decisione presa a maggioranza – una domanda riconvenzionale di Sonatrach a titolo di indennizzo per perdita di produzione dell’importo complessivo, comprensivo di interessi, di circa 135 milioni di dollari sulla base di una asserita colpa grave che Saipem ritiene invece non sia ravvisabile.

Saipem esaminerà le motivazioni del lodo, riservandosi ogni azione al riguardo, ma – salvo esito positivo delle stesse – la decisione del lodo arbitrale determinerà la rilevazione nel bilancio 2017 di oneri di pari importo, non previsti nella guidance economica.

Related posts