SAIPEM INVESTE 275 MILIONI PER LA NAVE POSATUBI LEWEK CONSTELLATION

Saipem ha deciso di investire quasi 300 milioni di dollari per rafforzare la propria flotta di mezzi navali.

Il contractor italiano ha infatti concluso un accordo per acquistare la DP3 Lewek Constellation, una nave da costruzione di tubazioni rigide e flessibili in acque profonde e sollevamento fino a 3000 tonnellate, costruita nel 2013. Una volta passata sotto le insegne della società di San Donato Milanese, verrà subito proposta sul mercato per nuovi impieghi, soprattutto nel Golfo del Messico, nel Mare del Nord e nel Mar di Norvegia, aree in cui le caratteristiche del mezzo sono particolarmente idonee ad attività di tie-back sottomarini.

L’Amministratore Delegato di Saipem, Stefano Cao, ha commentato: “Siamo lieti di annunciare questo acquisto. La Constellation è il nuovo mezzo arrivato all’interno della flotta di Saipem che andrà a integrare e completare la nostra offerta con capacità di reeling per rispondere in maniera competitiva e coerente con i nostri standard di sicurezza alle esigenze del mercato dei tie-back sottomarini. Infatti, nello scenario economico attuale, gli sviluppi in questo segmento stanno diventando sempre più importanti in quanto massimizzano l’utilizzo delle infrastrutture esistenti a costi ragionevoli. Saipem, che partecipava solo in parte a questo mercato, con la Constellation colma questo vuoto ampliando la sfera delle future opportunità.”

“Questo acquisto è parte della nostra strategia finalizzata a incrementare la crescita nel segmento subsea e contribuirà ulteriormente a potenziare le relazioni con il nostro partner nel segmento SURF e SPS nonché con i principali clienti attivi in questo mercato”, ha sottolineato Cao.

La Constellation verrà acquistata per 275 milioni di dollari attraverso l’utilizzo di una parte della liquidità disponibile. La guidance 2018 sul capex e sull’indebitamento netto comunicata il 6 marzo 2018 – spiega la società nella sua nota – non prevedeva questo investimento. In considerazione del tempo necessario a finalizzare gli sforzi commerciali in corso in questo segmento di business, la guidance per i ricavi e l’EBITDA adjusted 2018 resteranno inalterati.

Related posts