venerdì, Aprile 23, 2021

GASPARINI FORGE ALLA IVS 2015, Bergamo

Must read

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

Gasparini Forge è un’azienda giovane ma con solide tradizioni, dinamica e gestita direttamente dalla proprietà. La struttura organizzativa snella permette un elevato dinamismo nella risposta alle esigenze qualitative ed il rispetto dei tempi di consegna è un nostro motivo di orgoglio. Una pressa oleodinamica da 3300 t, una pressa idraulica da 1500 t, una pressa idraulica da 500t ed un laminatoio per anelli fino a 3 metri di diametro e 700 mm di altezza, consentono di produrre forgiati a disegno in acciai al carbonio, basso e medio legati, inossidabili martensitici, inossidabili austenitici, duplex e superduplex. Il reparto macchine utensili, con torni paralleli, torni verticali, frese ed alesatrici, ci permette di fornire prodotti fucinati e/o laminati, sagomati in accordo alle misure e alle tolleranze richieste dal cliente. La nostra produzione comprende componenti di impianti siderurgici, componenti per valvole settore Oil & Gas e Nucleare, componenti per grossi organi di trasmissione, componenti per impianti in pressione, componenti per macchine industriali e per il settore energia. Il reparto trattamenti termici è in grado di soddisfare la totalità della produzione con lunghezza massima trattabile di 8000 mm e peso fino a 30 t. Nelle vasche con acqua e acqua-quench di dimensioni 3000x3000x4000 è possibile eseguire anche la tempra in verticale fino a 3000 mm. Il reparto controllo qualità e collaudo è in costante sviluppo, con continuo incremento di risorse umane ed investimenti in attrezzature e qualifiche aziendali. Il nostro personale, qualificato secondo le normative internazionali in vigore, esegue regolarmente controlli dimensionali e non distruttivi su tutti i nostri prodotti. Il laboratorio interno è in grado di effettuare i collaudi secondo i più diffusi standard internazionali e su standard specifici del cliente, inoltre è organizzato per l’esecuzione di prove con la presenza dei più diffusi enti di controllo. La materia prima in ingresso è regolarmente controllata ed è possibile verificarne l’analisi chimica mediante spettrometro

pag1

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...