mercoledì, Febbraio 28, 2024

IL RINA SUPERVISORE TECNICO PER LA COSTRUZIONE DEL TRATTO TURKMENO DEL NUOVO GASDOTTO TAPI

Must read

Festa di Eni per il primo carico di GNL dal Congo

È in produzione, in Congo, il primo carico di Gas Naturale Liquefatto appartenente al progetto Congo LNG di Eni. A festeggiare il primo carico sono...

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

La corporation turkmena del gas, “Turkmengas” State Concern, ha scelto il Rina per la consulenza tecnica relativa alla costruzione del tratto nazionale della nuova condotta TAPI (Turkmenistan – Afghanistan – Pakistan – India), 214 Km sui 1.814 Km di lunghezza totale dell’intera pipeline, e di due stazioni di compressione del gas.

All’azienda italiana, basata a Genova, è stato infatti assegnato un contratto del valore di 13 milioni di dollari, relativo ad attività di supervisione e supporto progettuale per il tratto turkmeno della nuova infrastruttura, che costerà circa 1 miliardo di dollari, mentre l’intera opera dovrebbe necessitare di un esborso complessivo di ben 10 miliardi di dollari.

Il progetto, finanziato dall’Islamic Development Bank (IsDB), aveva requisiti tecnici per accedere alla gara molto stingenti: il Rina ha beneficiato – ha spiegato la stessa società in una nota – “di un valore aggiunto costituito dalla conoscenza dell’area, acquisita dopo aver collaborato con diversi enti statali turkmeni nella costruzione del porto internazionale Turkmenbashi, completato nel 2018”.

La costruzione del tratto turkmeno del TAPI dovrebbe concludersi in 4 anni, e si dividerà in due fasi: la prima sarà dedicata alla realizzazione del gasdotto, mentre la seconda si concentrerà sulla costruzione delle due stazioni di compressione.

Mediamente, almeno 50 tecnici del Rina lavoreranno sempre, insieme a “Turkmengas” State Concern, al TAPI, in ognuna delle diverse fasi del progetto.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Festa di Eni per il primo carico di GNL dal Congo

È in produzione, in Congo, il primo carico di Gas Naturale Liquefatto appartenente al progetto Congo LNG di Eni. A festeggiare il primo carico sono...

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

La raffineria Sarroch di Saras passa al gruppo Vitol

La società olandese Vitol ha acquisito il 35% delle azioni di Saras, storica azienda italiana attiva nel campo della raffinazione di petrolio fondata dalla famiglia Moratti nel...