venerdì, Gennaio 27, 2023

MAIRE TECNIMONT RICEVE DA BUREAU VERITAS LA CERTIFICAZIONE ‘MULTISITO’

Must read

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

Il gruppo Maire Tecnimont ha ottenuto da Bureau Veritas la certificazione multisito in accordo agli standard OHSAS 18001:2007 e ISO 14001:2015, che – spiega la società milanese in una nota – valorizza le sinergie tra le diverse realtà aziendali, uniformando procedure e metodi, ottimizzando i tempi di audit, e aumentando la competitività sul mercato sia di ogni singola entità, sia dell’intero gruppo.

La certificazione è stata ottenuta grazie a performance in termini di salute, sicurezza e ambiente significativamente migliori rispetto alla media internazionale dei produttori oil&gas e al fatto che, da ottobre 2017 ad oggi, la controllata Tecnimont ha lavorato 125 milioni di ore senza giorni persi per infortunio in cantiere (Lost Time Injuiries secondo OSHA – Occupational Safety and Health Administration).

Il gruppo Maire Tecnimont ha raggiunto questo traguardo per le sue principali società, appartenenti ad aree molto diverse, con sedi in Italia (Tecnimont SpA, KT-Kinetics Technology e Neosia SpA), in Germania (TPI GMBH), in Russia (TCM OOO), in India (Tecnimont Private Limited) e per tutti i cantieri presenti nel mondo. Un target ambizioso che ha richiesto un impegno e un coinvolgimento costante nello sviluppo del “Progetto Multisito” certificato da Bureau Veritas Italia nel corso degli ultimi tre anni.

Il gruppo, inoltre, è impegnato a diffondere gli standard e la cultura della salute, sicurezza ed ambiente nelle realtà locali, anche attraverso un’attività di formazione che può vantare numeri importanti: mediamente ogni anno 2 milioni di ore investite per formare il personale dei subappaltatori, e 55mila ore per le risorse interne, sia in ufficio, sia in cantiere.

Pierroberto Folgiero, Amministratore Delegato Gruppo Maire Tecnimont, ha commentato: “La certificazione multisito che abbiamo ricevuto rappresenta un grande traguardo per il gruppo: rafforza la nostra visibilità’ sul mercato, e soprattutto conferma ulteriormente l’impegno di Maire Tecnimont nella tutela non solo dei propri dipendenti, ma anche dell’indotto che si genera intorno ad ogni nostro progetto. Pensate che solo nel 2018, nei nostri cantieri nel mondo abbiamo coordinato una forza lavoro media stimata di 50.000 unità”.

Ettore Pollicardo, Presidente e Amministratore Delegato Bureau Veritas Italia, ha aggiunto: “Le certificazioni rilasciate al gruppo Maire Tecnimont, sono un grande risultato anche per Bureau Veritas, la complessità del gruppo, l’internazionalità del perimetro e la dimensione del gruppo rendono queste certificazioni uniche. Oltre 2 milioni di ore in formazione sui temi della sicurezza sono un indicatore circa la bontà e la determinazione di Maire Tecnimont di perseguire, partendo dalla Direzione sino a tutti i livelli, un concetto di sicurezza che va oltre quanto richiesto dalle normative, ma trae origine dal concetto di valore delle persone e della loro sicurezza come valore assoluto. Bureau Veritas con orgoglio consegna questi certificati.”

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...