sabato, Febbraio 4, 2023

MOZAMBICO: EXXON ED ENI PERSENTANO AL GOVERNO I DETTAGLI DEL PROGETTO ‘ROMUVA LNG’

Must read

Messico. Sette giacimenti concentrano più della metà della produzione di liquidi

Secondo i dati della Commissione Nazionale degli Idrocarburi (CNH), dei 247 giacimenti petroliferi attivi nel paese, sette concentrano la metà della produzione dei liquidi. Infatti...

Saipem – Due contratti offshore da 900 milioni di dollari

Saipem si è aggiudicata due contratti offshore per un importo complessivo di circa 900 milioni di dollari. Il primo contratto - in partnership con Aker...

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Nuovo passo avanti per il progetto Rovuma LNG, che prevede la produzione, la liquefazione e la vendita di gas naturale estratto dal giacimento Mamba, situato nell’Area 4, nell’offshore del Mozambico.

Mozambique Rovuma Venture – società costituita in partnership da ExxonMobil, Eni e CNPC, che a sua volta controlla il 70% dell’Area 4, insieme a Galp, KOGAS ed Empresa Nacional de Hidrocarbonetos E.P. (ENH), che detengono ciascuna il 10% – ha infatti sottoposto al Governo del Mozambico il Piano di sviluppo relativo alla prima fase del progetto Rovuma LNG, che comprende anche dettagli relativi alla progettazione e costruzione di due treni per la liquefazione del gas naturale dalla capacità di 7,6 milioni di tonnellate di GNL all’anno ciascuno.

ExxonMobil guiderà le attività di liquefazione del gas e la costruzione dei relativi impianti, mentre Eni guiderà lo sviluppo e la gestione delle attività relative all’upstream, tutte operazioni – spiegano le due oil major in una nota congiunta – che verranno svolte riservando particolare attenzione allo sviluppo della forza lavoro locale e all’utilizzo di indotto del Mozambico.

“Siamo soddisfatti di portare avanti il progetto Rovuma LNG lavorando a stretto contatto con il Governo del Mozambico e facendo leva sull’esperienza e la capacità di tutti i partner”, ha dichiarato Liam Mallon, Presidente della ExxonMobil Development Company.

“Lo sviluppo del progetto Rovuma LNG sta avanzando rapidamente”, ha aggiunto Stefano Maione, Direttore del Mozambique Program per Eni. “La dimensione del progetto non soltanto ne evidenzia l’importanza in termini di investimento nel Paese, ma offre anche una grande opportunità per contribuire alla crescita economica e aprire nuove opportunità per il popolo mozambicano”.

La decisione finale di investimento (FID) da parte dei partner dell’Area 4 è prevista nel 2019, con la produzione di GNL attesa a partire dal 2024. Le attività finalizzate alla commercializzazione del GNL stanno compiendo notevoli progressi, con i negoziati in corso relativi agli accordi vincolanti di compravendita, in parallelo alla finalizzazione del processo di approvazione del piano di sviluppo.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Messico. Sette giacimenti concentrano più della metà della produzione di liquidi

Secondo i dati della Commissione Nazionale degli Idrocarburi (CNH), dei 247 giacimenti petroliferi attivi nel paese, sette concentrano la metà della produzione dei liquidi. Infatti...

Saipem – Due contratti offshore da 900 milioni di dollari

Saipem si è aggiudicata due contratti offshore per un importo complessivo di circa 900 milioni di dollari. Il primo contratto - in partnership con Aker...

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...