mercoledì, Dicembre 8, 2021

MOZAMBICO: EXXON ED ENI PERSENTANO AL GOVERNO I DETTAGLI DEL PROGETTO ‘ROMUVA LNG’

Must read

Russia diventa il secondo fornitore di petrolio degli Stati Uniti

Nonostante la grande tensione politica in atto tra i due paesi, nel gennaio 2019, un mese prima dell'entrata in vigore delle sanzioni imposte dal...

Guyana. Il Ministro dell’Energia indeciso nella costruzione di nuove raffinerie

Nonostante la scoperta dei 10 miliardi di barili di petrolio scoperti nel Blocco Stabroek e dalle campagne esplorative in altri blocchi, sono diversi gli...

Bolivia. YPFB sostituirà parte delle importazioni di carburante con etanolo nazionale

La compagnia petrolifera statale boliviana YPFB ha riferito che entro il 2022 sostituirà le importazioni di carburante del 20%, risparmierà valuta estera e genererà...

La produzione petrolifera colombiana tocca 740.000 barili al giorno in ottobre

Il Ministero delle Miniere e dell'Energia della Colombia (Minenergía) ha riferito che la produzione di petrolio in ottobre ha raggiunto una media di 740.000...

Nuovo passo avanti per il progetto Rovuma LNG, che prevede la produzione, la liquefazione e la vendita di gas naturale estratto dal giacimento Mamba, situato nell’Area 4, nell’offshore del Mozambico.

Mozambique Rovuma Venture – società costituita in partnership da ExxonMobil, Eni e CNPC, che a sua volta controlla il 70% dell’Area 4, insieme a Galp, KOGAS ed Empresa Nacional de Hidrocarbonetos E.P. (ENH), che detengono ciascuna il 10% – ha infatti sottoposto al Governo del Mozambico il Piano di sviluppo relativo alla prima fase del progetto Rovuma LNG, che comprende anche dettagli relativi alla progettazione e costruzione di due treni per la liquefazione del gas naturale dalla capacità di 7,6 milioni di tonnellate di GNL all’anno ciascuno.

ExxonMobil guiderà le attività di liquefazione del gas e la costruzione dei relativi impianti, mentre Eni guiderà lo sviluppo e la gestione delle attività relative all’upstream, tutte operazioni – spiegano le due oil major in una nota congiunta – che verranno svolte riservando particolare attenzione allo sviluppo della forza lavoro locale e all’utilizzo di indotto del Mozambico.

“Siamo soddisfatti di portare avanti il progetto Rovuma LNG lavorando a stretto contatto con il Governo del Mozambico e facendo leva sull’esperienza e la capacità di tutti i partner”, ha dichiarato Liam Mallon, Presidente della ExxonMobil Development Company.

“Lo sviluppo del progetto Rovuma LNG sta avanzando rapidamente”, ha aggiunto Stefano Maione, Direttore del Mozambique Program per Eni. “La dimensione del progetto non soltanto ne evidenzia l’importanza in termini di investimento nel Paese, ma offre anche una grande opportunità per contribuire alla crescita economica e aprire nuove opportunità per il popolo mozambicano”.

La decisione finale di investimento (FID) da parte dei partner dell’Area 4 è prevista nel 2019, con la produzione di GNL attesa a partire dal 2024. Le attività finalizzate alla commercializzazione del GNL stanno compiendo notevoli progressi, con i negoziati in corso relativi agli accordi vincolanti di compravendita, in parallelo alla finalizzazione del processo di approvazione del piano di sviluppo.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Russia diventa il secondo fornitore di petrolio degli Stati Uniti

Nonostante la grande tensione politica in atto tra i due paesi, nel gennaio 2019, un mese prima dell'entrata in vigore delle sanzioni imposte dal...

Guyana. Il Ministro dell’Energia indeciso nella costruzione di nuove raffinerie

Nonostante la scoperta dei 10 miliardi di barili di petrolio scoperti nel Blocco Stabroek e dalle campagne esplorative in altri blocchi, sono diversi gli...

Bolivia. YPFB sostituirà parte delle importazioni di carburante con etanolo nazionale

La compagnia petrolifera statale boliviana YPFB ha riferito che entro il 2022 sostituirà le importazioni di carburante del 20%, risparmierà valuta estera e genererà...

La produzione petrolifera colombiana tocca 740.000 barili al giorno in ottobre

Il Ministero delle Miniere e dell'Energia della Colombia (Minenergía) ha riferito che la produzione di petrolio in ottobre ha raggiunto una media di 740.000...

OPEC+ conferma la decisione di aumentare la produzione di 400.000 b/g da gennaio

La 23 .ma riunione dell’OPEC e dei Paesi produttori che non fanno parte di questa istituzione, conferma la sua predisposizione di aumentare la produzione...