venerdì, Aprile 23, 2021

OMC RAVENNA 2015, OLTRE 60 ADESIONI AL ‘CONTEST GIOVANI’

Must read

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

Omc 2015 apre nuove opportunita’ di crescita professionale e di carriera a 64 giovani iscritti alla laurea magistrale o a dottorati di ricerca di 14 atenei italiani e 4 stranieri, che hanno candidato i loro studi al Contest sull’energia. L’iniziativa rientra nell’ambito dell’Offshore Mediterranean Conference, la vetrina internazionale piu’ prestigiosa dell’oil&gas che si terra’ a Ravenna, dal 25 al 27 marzo, al Pala de Andre’. “Tecnologie per soddisfare i bisogni energetici del futuro” e’ il tema sul quale vertono le ricerche arrivate da Nord a Sud del Paese e in particolare 13 dal Politecnico di Milano, 12 dal Politecnico di Torino, 9 dall’Universita’ della Basilicata, 6 da quella di Trieste, 5 da Bologna e ancora dagli atenei di Padova, Ferrara, Milano (Bicocca e Statale), Roma (La Sapienza), Bergamo, Salerno, Chieti-Pescara, L’Aquila oltre che da Gran Bretagna (Aberdeen), Ungheria, Egitto e Iran. Una giuria composta da operatori del settore e da accademici sta valutando i lavori e il 15 febbraio designera’ i finalisti del “5 minute speech contest”, cinque minuti per farsi conoscere dai piu’ grandi player dell’industria petrolifera.

L’iniziativa rientra nello “Youth Programme”, in calendario il 26 marzo che prevede anche incontri con le aziende che presenteranno le loro attivita’ e l’offerta lavorativa ai ragazzi. I 20 lavori selezionati saranno presentati nel corso di OMC 2015 davanti a una platea di professionisti e i 3 migliori saranno premiati con una targa di OMC e la registrazione gratuita all’evento del 2017. Le loro ricerche saranno pubblicate sullo SPE Bullettin e SPE Italia (Society of Petroleum Engineers) dara’ la possibilita’ agli autori di partecipare allo Young Professionals European Summit a Milano. I 20 autori selezionati, inoltre, parteciperanno gratuitamente ai 3 giorni di manifestazione (conferenze, workshop, eventi, coffee break e pranzi), i loro studi saranno pubblicati sul sito di OMC 2015 e sui social network e i loro curricula saranno distribuiti alle compagnie partner dell’evento. Per tutti gli altri studenti universitari l’ingresso alle conferenze e ai workshop e’ gratuito, previa registrazione che potra’ essere effettuata anche online entro il 10 marzo.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...