venerdì, Maggio 20, 2022

Stati Uniti. Aumenta l’occupazione nel settore petrolifero

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Il settore dei servizi petroliferi ha aggiunto 7.500 posti di lavoro a dicembre, vale a dire l’1% in più rispetto a novembre, poiché i prezzi del greggio hanno continuato ad aumentare.

Questo significa che secondo i dati del Bureau of Labor Data Statistics del Energy Workforce & Technology Council, l’occupazione nelle società che si dedicano ai servizi petroliferi è aumentata di 62.200 posti di lavoro nel 2021, registrando una costante ripresa ogni mese da febbraio e recuperando poco più della metà dei 110.000 posti di lavoro che invece erano stati persi durante la pandemia nel 2020.

I vaccini contro il coronavirus e il conseguente aumento dell’attività economica hanno spinto le assunzioni nei settore degli idrocarburi, in particolare nel bacino del Permiano del Texas occidentale e del New Mexico, considerato il giacimento petrolifero più produttivo degli Stati Uniti.

Il Texas ha aggiunto 22.000 posti di lavoro, il numero più alto a livello nazionale.

Quindi attualmente il settore dispone di 659.400 dipendenti a livello nazionale, rispetto ai 786.500 del periodo pre-pandemia registrati in giugno del 2019.

OilGasNews vi invita alla seconda edizione di PIPELINE & GAS EXPO, la prima mostra-convegno Italiana dedicata interamente ai settori del mid-stream e delle reti distributive GAS, OIL & WATER. A Piacenza Expo, dal 8 al 10 Giugno 2022.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...