domenica, Maggio 19, 2024

Venezuela. PDVSA prevede di esportare almeno 1 milione di barili al giorno nel 2022

Must read

Fabio Belli è vicepresidente esecutivo e COO di Kerry Project Logistics

Nuovo incarico di assoluto prestigio per Fabio Belli, dopo la conclusione dell’esperienza in Fagioli come CEO della società. L’approdo di oggi è in Kerry Project Logistics...

Scambio di asset tra Equinor e Petoro

Equinor e Petoro, società interamente controllata dal governo norvegese, hanno stipulato un accordo per lo scambio di asset a valore neutro nell'area di Haltenbanken. “Abbiamo...

Rosetti Marino ottiene un contratto FEED da INEOS E&P

L'azienda ravennate Rosetti Marino, che si occupa di fornire servizi di ingegneria e costruzione a vari settori industriali, si è aggiudicata dalla danese INEOS...

BP concede una boccata d’aria ai bilanci azeri

BP, colosso petrolifero britannico, ha annunciato di aver avviato la produzione di petrolio e gas nella nuova piattaforma petrolifera costruita nel giacimento Azeri-Chirag-Deepwater Gunashli...

In base ai dati statistici di PDVSA e del Ministero dell’Economia e delle Finanze, confermano un volume medio di produzione di oltre un milione di barili al giorno entro il 2022.

I calcoli di PDVSA prevedono infatti che l’industria petrolifera possa dare un contributo fiscale superiore a 7.000 milioni di euro alle casse dello Stato, in base a un prezzo Merey di 34 dollari al barile di fine novembre, nonostante una diminuzione del 33% rispetto alla media registrata nel 2020.

Le proiezioni per il bilancio pubblico si basano sul fatto che almeno il 60% delle entrate dello Stato deriva dalla produzione petrolifera, considerando le previsioni globalmente favorevoli del mercato degli idrocarburi nei prossimi mesi.

I ricavi del petrolio puntano a chiudere quest’anno attorno a 6,5 miliardi di euro, una cifra che sfiora l’80% rispetto a quanto PDVSA aveva ricevuto nel 2020.

Tuttavia le proiezioni ufficiali indicano che in uno scenario senza sanzioni da parte del governo degli Stati Uniti, avrebbe generato ingressi superiori a 21.000 milioni di euro.

OilGasNews vi invita alla seconda edizione di PIPELINE & GAS EXPO, la prima mostra-convegno Italiana dedicata interamente ai settori del mid-stream e delle reti distributive GAS, OIL & WATER. A Piacenza Expo, dal 8 al 10 Giugno 2022.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Fabio Belli è vicepresidente esecutivo e COO di Kerry Project Logistics

Nuovo incarico di assoluto prestigio per Fabio Belli, dopo la conclusione dell’esperienza in Fagioli come CEO della società. L’approdo di oggi è in Kerry Project Logistics...

Scambio di asset tra Equinor e Petoro

Equinor e Petoro, società interamente controllata dal governo norvegese, hanno stipulato un accordo per lo scambio di asset a valore neutro nell'area di Haltenbanken. “Abbiamo...

Rosetti Marino ottiene un contratto FEED da INEOS E&P

L'azienda ravennate Rosetti Marino, che si occupa di fornire servizi di ingegneria e costruzione a vari settori industriali, si è aggiudicata dalla danese INEOS...

BP concede una boccata d’aria ai bilanci azeri

BP, colosso petrolifero britannico, ha annunciato di aver avviato la produzione di petrolio e gas nella nuova piattaforma petrolifera costruita nel giacimento Azeri-Chirag-Deepwater Gunashli...

Vard (Fincantieri) costruirà una Ocean Energy Construction Vessel a propulsione ibrida per Island Offshore

Vard, controllata di Fincantieri, ha siglato un accordo con Island Offshore, armatore norvegese che opera nel mercato Oil & Gas e delle rinnovabili, per la progettazione e costruzione di...