IGUS : MEDAGLIA D’ORO VECTOR 2016

PM2016-2-2

Robotic Drilling Systems è stata premiata alla fiera di Hannover per la più spettacolare applicazione di una catena portacavi

 

Corse rapide, condizioni ambientali avverse, rotazioni vertiginose: ogni due anni igus GmbH assegna il vector award per premiare applicazioni di sistemi di catene portacavi particolarmente interessanti. Quest’anno la medaglia d’oro vector è stata vinta dall’azienda norvegese Robotic Drilling Systems che monta nei suoi robot diversi sistemi di catene portacavi dello specialista in motion plastics igus in spazi costruttivi estremamente ridotti.

 

“Drill-floor Robot DFR-1500” della norvegese Robotic Drilling Systems è il robot che costituisce l’elemento centrale di un sistema per trivellazioni completamente automatico. Là dove generalmente i singoli elementi di trivellazione sono trasportati e avvitati manualmente con grande fatica, l’azienda sta lavorando alla piattaforma petrolifera del futuro sulla quale le trivellazioni sono preparate ed eseguite esclusivamente da robot. Il DFR-1500 afferra singoli elementi di trivellazione e li porta nella giusta posizione per il processo di trivellazione. Sono stati utilizzati diversi sistemi RBR igus nei giunti snodati del robot, che provvedono all’approvvigionamento di energia, dati e altre tipologie di media. RBR sta per “raggio di curvatura reversibile” in quanto le maglie delle catene possono muoversi in entrambe le direzioni, consentendo così anche movimenti rotatori. Questa complessa soluzione di alimentazione ha convinto anche la giuria del vector award 2016, costituita da rappresentanti della stampa specializzata, dell’economia e della ricerca, che hanno premiato l’applicazione di Robotic Drilling Systems con la medaglia d’oro. Il premio di 5.000 Euro è stato consegnato a Jimmy Bostrom, Chief Operating Officer di Robotic Drilling Systems alla presenza di circa 500 visitatori durante la cerimonia di premiazione presso lo stand di igus GmbH alla fiera di Hannover.

 

 

Medaglia d’argento per rotazioni rapide

Fra le 190 candidature provenienti da 26 Paesi per il vector award 2016 è stata scelta un’azienda italiana per la medaglia d’argento. Nelle macchine utensili del costruttore Fidia è stato montato un MRM (modulo multi-rotazione) completamente preassemblato dalla igus, che consente rotazioni fino a 720 gradi. Esso garantisce una rotazione rapida di 180°/s e un’accelerazione di 30°/s2 con cambi di direzione estremamente repentini. Il modulo viene installato semplicemente sulla parte superiore della macchina utensile e consente una rotazione estremamente rapida dell’asse Z. Il progettista della ditta l’ha definito come “la giusta corona per la regina delle macchine utensili”.

 

Un impianto di produzione di elementi in calcestruzzo è stato insignito della medaglia di bronzo

L’applicazione di Ebawe Anlagentechnik GmbH di Eilenburg in Sassonia, costruita per un progetto in Thailandia, si è aggiudicata la medaglia di bronzo del vector 2016. L’impianto è utilizzato per la produzione industriale dei più disparati elementi in calcestruzzo. Il distributore di calcestruzzo deve spostarsi da una a due volte al giorno fino al punto di pulizia per garantire un perfetto funzionamento. Esso si trova tuttavia a più di 50 metri dal locale di utilizzo dell’impianto vero e proprio. La soluzione: nel locale principale di utilizzo una catena igus scorre in una canalina lungo il tragitto fino al punto di lavaggio dove viene utilizzato un secondo sistema anch’esso costituito da catena portacavi e canalina. La catena del primo troncone viene bloccata e la catena con la canalina traslano su ruote sopra al sistema inferiore fino a estrarre completamente la catena di quest’ultimo. L’intero processo è completamente automatico.

 

Premio speciale per l’innovativo catamarano d’altura

A causa della loro larghezza, i catamarani d’altura hanno sempre bisogno di due posti barca con conseguenti costi elevati e difficoltà di prenotazione in alta stagione. Anche il trasporto con la gru è particolarmente difficoltoso dal momento che è difficile trovare impianti con una larghezza minima di otto metri. Per risolvere il problema, Futura Yachtsystems Entwicklungs GmbH & Co KG ha sviluppato il primo catamarano d’altura a larghezza variabile, che è stato insignito del premio speciale vector 2016. L’imbarcazione può aprire a chiudere gli scafi permettendo così di ridurre la larghezza da otto metri a 4,85 metri. Per la regolazione vengono utilizzate unità lineari drylin e catene portacavi igus resistenti all’acqua salmastra, che guidano in modo sicuro cavi e tubi flessibili.

 

Informazioni complete sul concorso e su tutte le applicazioni partecipanti, anche degli anni precedenti, sono disponibili sul sito http://www.vector-award.de.PM2016-1-1

Related posts