giovedì, Maggio 13, 2021

ALLISON E DRILLMEC: DAL DESERTO ALLA TUNDRA

Must read

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021. Nel...

L’estrazione del petrolio è un’attività che necessita di macchine e componenti affidabili, robuste e sicure. Caratteristiche proprie sia delle trasmissioni Allison, sia dei macchinari di uno dei costruttori di impianti petroliferi più importanti a livello internazionale: Drillmec.

Drillmec, che fa parte del Gruppo Trevi, opera in questo delicato settore da molti anni con macchinari per estrazione onshore e offshore. L’abbinamento agli automatici Allison è ininterrotto da 20 anni, a testimonianza della fiducia del costruttore nelle trasmissioni americane.

Stefano Angeli, Vice President Sales di Drillmec racconta: “Allison si è sempre dimostrata aperta e versatile nella costruzione di trasmissioni per applicazioni heavy duty anche rispetto ai suoi competitor. Da sempre è leader di mercato e gode di una buona distribuzione capillare in pressoché tutti i paesi. Già queste caratteristiche da sole fanno di questo brand un’ottima scelta per un prodotto specifico e costruito su misura come un gruppo trasmissione.”

Drillmec possiede al momento una vasta flotta di impianti mobili equipaggiata con trasmissioni Allison, impegnati nelle più differenti aree geografiche: dal caldo del deserto alle basse temperature della Siberia, alle umide campagne inglesi fino ai suggestivi paesaggi africani. E grazie alle sue filiali dislocate in tutto il mondo, Allison è in grado di offrire supporto in tutti questi paesi.

Anche da questo punto di vista un partner globale come Allison è una scelta naturale per l’impresa piacentina, il cui business è legato soprattutto al mercato extraeuropeo che corrisponde a circa l’80% del totale ordini.

MR6000 In EgyptOfira Italiana, distributore autorizzato per l’Italia di Allison Transmission, collabora da 20 anni con Drillmec. E nell’azienda piacentina sono pienamente soddisfatti del servizio ricevuto. Racconta Stefano Angeli: “Seguono in prima persona tutto l’iter della commessa, dall’individuazione del gruppo trasmissione all’installazione sul mezzo. Più volte tecnici Ofira sono stati impegnati in Drillmec per supervisionare ed essere parte attiva durante le operazioni di montaggio delle trasmissioni Allison sui nostri impianti montanti.”

Gli automatici Allison vengono offerti sugli impianti automontati di Drillmec sia in configurazione Carrier, sia Trailer. I primi sono montati su un autocarro e possono muoversi da soli, i secondi possono soltanto essere trainati da un autocarro. Si tratta di impianti molto versatili nel campo dell’oil & gas ed in particolare per le operazioni di workover, ovvero di ricondizionamento pozzo (per poterlo sfruttare nuovamente grazie all’impiego di nuove tecniche di perforazione o per lo stoccaggio di gas naturale).

Gli impianti Drillmec sono solitamente equipaggiati con il gruppo Allison della Serie 5000, per quanto riguarda invece l’MR4000 (con 5 marce on road e 5 drilling), è stato adottato un pacchetto completo che comprende una trasmissione Allison della gamma 4500 OFS (Oil Field Series) con presa di forza e rallentatore idraulico integrale, selettore a leva in cabina, centralina elettronica di gestione del sistema drilling e convertitore di coppia TC541.

“Le trasmissioni Allison sono particolarmente adatte a lavorare nel settore Oil & Gas,” spiega Manlio Alvaro, Direttore Marketing EMEA di Allison Transmission, “Sono robuste e tecnologicamente avanzate e alcuni modelli sono progettati ad hoc per le applicazioni nei giacimenti petroliferi. Sono disponibili con anodizzazione anticorrosione, funzioni personalizzate del software e due modalità: una per la propulsione del veicolo e una per il pompaggio o il sollevamento.”

Nuove normative ATEX – Allison Transmission è già pronta!

Nel mondo dell’Oil & Gas esistono una pluralità di regolamenti e restrizioni alle quali ciascun operatore si deve attenere. Uno dei requisiti spesso più stringenti è quello legato alle direttive Atex, vale a dire le aree di lavoro che devono rispettare requisiti anti-esplosivi in presenza di vapori di miscele di gas potenzialmente infiammabili. Drillmec offre generalmente il pacchetto Allison ATEX per la Zona 2, ma lo fa su specifica richiesta anche per la Zona 1, a rischio meno elevato. In questo Allison Transmission precorre i tempi ed è già in regola con le nuove normative ATEX in vigore da aprile 2016.

Una miriade di motivi per scegliere Allison

La scelta delle trasmissioni Allison, affidabili, robuste e durevoli, fa parte anche della strategia Drillmec i cui impianti di perforazione sono concepiti in modo da limitare al massimo i possibili fermi macchina, grazie ad un sistema di ridondanze su diverse componenti presenti. Questo viene anche provato dalle statistiche, che riportano un Non Productive Time per questi impianti variabile dal 2,5 all’1,3%.

Drillmec è in grado di registrare queste ottime performance grazie ovviamente ad un design consolidato e più volte testato dall’utilizzo in cantiere e ad un efficiente servizio post-vendita, spesso delocalizzato nelle stesse regioni in cui gli impianti si trovano a lavorare, ma anche grazie alla scelta di partner come Allison, dal contenuto tecnologico elevato e dalle prestazioni ai vertici del settore.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021. Nel...

Perù: riprende la produzione di petrolio nella zona settentrionale

Il Blocco 67, situato nella località di Loreto, ha ripreso le sue attività dopo un anno di paralisi a causa dei bassi prezzi del...