giovedì, Maggio 13, 2021

All’Italia la presidenza 2025-2028 dell’International Gas Union: Milano ospiterà la 30esima World Gas Conference

Must read

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021. Nel...

Nella seconda metà del decennio appena iniziato l’International Gas Union (IGU) parlerà italiano: al termine di un meeting digitale di 2 giorni, il Consiglio dell’associazione ha infatti accolto la candidatura italiana per la Presidenza del ‘mandato’ 2025-2028.

Alla guida dell’IGO salirà quindi per quel quadriennio Andrea Stegher, manager di Snam, mentre Milano ospiterà la 30esima edizione della World Gas Conference, che si svolgerà nel 2028. Si tratta di uno degli eventi più importanti per l’industria globale del gas, e si svolge nel Paese che detiene la presidenza dell’organizzazione.

Nell’ambito della sua proposta, il team italiano guidato da Stegher ha definito i due principali focus strategici a cui dovrà dedicarsi l’IGU nei prossimi anni: integrare gas naturale e gas rinnovabili per favorire la transizione energetica e lavorare per rendere l’industria internazionale del gas più inclusiva.

“Questi obbiettivi consentiranno all’industria del gas di posizionarsi in modo deciso a supporto delle sfide ambientali, della necessaria crescita economica e di una maggiore sicurezza energetica per tutti” ha commentato Stegher, che insieme a tutto il team italiano ha ricevuto anche le congratulazioni dell’attuale Presidente dell’International Gas Union (IGU), Joe Kang.

“Il prossimo decennio presenterà sfide e opportunità molto importanti per l’industria del gas. Dovremo superare il disastroso impatto economico e sociale derivante dalla pandemia di coronavirus e continuare a sostenere il processo di transizione energetica verso un mix più pulito e sostenibile, con l’obbiettivo di fornire energia sicura e conveniente alle comunità di tutto il mondo” ha detto Kang.

Stegher, prima di diventare Presidente, sarà nominato Vicepresidente di IGU, condividendo inizialmente questa carica con la cinese Li Yalan, che poi diventerà Presidente dopo la prossima World Gas Conference che si terrà nel 2022 a Daegu, in Corea del Sud.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021. Nel...

Perù: riprende la produzione di petrolio nella zona settentrionale

Il Blocco 67, situato nella località di Loreto, ha ripreso le sue attività dopo un anno di paralisi a causa dei bassi prezzi del...