giovedì, Maggio 13, 2021

APPROVATO IL KEYSTONE ANCHE DAL CONGRESSO USA

Must read

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021. Nel...

Il Congresso degli Stati uniti ha approvato ieri la costruzione dell’oleodotto Keystone LX, su cui si discute da anni nel Paese, sfidando il presidente Barack Obama che ha minacciato di imporre il proprio veto. Il progetto della TransCanada, che prevede la creazione di un percorso più breve per trasportare il petrolio estratto dalle sabbie bituminose dell’Alberta, in Canada, fino al golfo del Messico, già approvato dal Senato, ha ricevuto ieri il via libera della Camera con 270 voti favorevoli e 150 contrari. L’approvazione dell’oleodotto è uno dei primi obiettivi del nuovo Congresso a maggioranza repubblicana, che sfida l’autorità di Obama: secondo la Casa Bianca, la decisione sulla costruzione dell’oleodotto è di competenza dell’amministrazione, visto che il Keystone XL attraversa il confine tra Stati Uniti e Canada, ed è necessario attendere il rapporto finale del dipartimento di Stato prima della scelta finale. Il presidente Obama ha più volte detto che approverà il progetto se avrà la certezza che l’oleodotto, che trasporterebbe 830.000 barili di petrolio al giorno lungo 1.900 chilometri, “non avrà un impatto significativo sull’ambiente”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021. Nel...

Perù: riprende la produzione di petrolio nella zona settentrionale

Il Blocco 67, situato nella località di Loreto, ha ripreso le sue attività dopo un anno di paralisi a causa dei bassi prezzi del...