sabato, Luglio 2, 2022

Argentina. Il governo ha autorizzato l’esplorazione al largo della costa di Mar del Plata

Must read

Oltre 5.000 visitatori per Pipeline & Gas Expo e Hydrogen Expo

Chiudono i battenti tra la soddisfazione generale la seconda edizione del PIPELINE & GAS EXPO (PGE), la mostra-convegno interamente dedicata ai settori del “Mid-Stream”...

Sonatrach e Sinopec collaborano per la perforazione di nuovi pozzi petroliferi

La compagnia degli idrocarburi di stato algerina, Sonatrach, ha firmato un contratto per lo sviluppo di un giacimento petrolifero nell'estremo sud-est del Paese con...

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

La delibera è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale che autorizza l’esplorazione nelle aree offshore gestite da Equinor in collaborazione con YPF e Shell.

Il governo quindi ha autorizzato lo sfruttamento dei giacimenti offshore in tre aree della costa di Mar del Plata attraverso la risoluzione 436/2021 firmata dal presidente Alberto Fernández e dal capo di gabinetto.

Le aree di esplorazione offshore sono CAN 100 e CAN 108, nel bacino del Nord Argentina, situato a 308 chilometri al largo della costa di Mar del Plata, e CAN 114, a 445 chilometri di distanza, gestite da Equinor in partnership con YPF e Shell.

“Grazie al lavoro congiunto con le agenzie statali, abbiamo ottenuto il Permesso di Impatto Ambientale”, ha dichiarato il Segretario dell’Energia della Nazione.

Tale permesso di Impatto Ambientale unitamente al provvedimento adottato dallo Stato Nazionale attraverso il Decreto 870/21 autorizza quindi la proroga fino a due anni per il primo periodo esplorativo nell’ambito del Round 1, che comprende le aree CAN 100, CAN 108 e CAN 114, che nel loro assieme costituiscono un forte impulso nell’attività dell’industria petrolifera argentina.

OilGasNews vi invita alla seconda edizione di PIPELINE & GAS EXPO, la prima mostra-convegno Italiana dedicata interamente ai settori del mid-stream e delle reti distributive GAS, OIL & WATER. A Piacenza Expo, dal 8 al 10 Giugno 2022.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Oltre 5.000 visitatori per Pipeline & Gas Expo e Hydrogen Expo

Chiudono i battenti tra la soddisfazione generale la seconda edizione del PIPELINE & GAS EXPO (PGE), la mostra-convegno interamente dedicata ai settori del “Mid-Stream”...

Sonatrach e Sinopec collaborano per la perforazione di nuovi pozzi petroliferi

La compagnia degli idrocarburi di stato algerina, Sonatrach, ha firmato un contratto per lo sviluppo di un giacimento petrolifero nell'estremo sud-est del Paese con...

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...