sabato, Luglio 2, 2022

Bolivia. La vendita di urea in tre mesi di produzione supera 45 milioni di euro

Must read

Oltre 5.000 visitatori per Pipeline & Gas Expo e Hydrogen Expo

Chiudono i battenti tra la soddisfazione generale la seconda edizione del PIPELINE & GAS EXPO (PGE), la mostra-convegno interamente dedicata ai settori del “Mid-Stream”...

Sonatrach e Sinopec collaborano per la perforazione di nuovi pozzi petroliferi

La compagnia degli idrocarburi di stato algerina, Sonatrach, ha firmato un contratto per lo sviluppo di un giacimento petrolifero nell'estremo sud-est del Paese con...

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

Dal riavvio delle operazioni dell’impianto di ammoniaca e urea (PAU), le vendite del fertilizzante prodotto dalla compagnia petrolifera nazionale (YPFB) hanno raggiunto 45 milioni di euro in tre mesi, un periodo in cui sono state prodotte 86.550 tonnellate di fertilizzante a partire dal gas naturale.

Allo stesso modo, Delgadillo ha affermato che il reddito stimato dalla vendita di urea nei mercati interni ed esterni per la gestione 2022 raggiungerà i 260 milioni di euro.

La situazione di aumento dei prezzi nel mercato dei fertilizzanti, a livello mondiale, pone l’urea con i migliori prezzi degli ultimi 15 anni. Quindi gli indicatori di prezzo dei principali fornitori nel mercato mondiale gestiscono prezzi superiori a 705 euro a tonnellata.

Per la gestione del 2022 è previsto che l’impianto di Bulo Bulo operi ad una capacità media dell’85%, che garantisce una produzione annuale di circa 590.000 tonnellate di urea. Di questo volume, circa l’8% è destinato a soddisfare la domanda del mercato interno (46.000 ton) e l’eccedenza (544.000 ton) sarà destinata ai mercati di esportazione come Brasile, Argentina, Paraguay, Uruguay e Perù.

OilGasNews vi invita alla seconda edizione di PIPELINE & GAS EXPO, la prima mostra-convegno Italiana dedicata interamente ai settori del mid-stream e delle reti distributive GAS, OIL & WATER. A Piacenza Expo, dal 8 al 10 Giugno 2022.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Oltre 5.000 visitatori per Pipeline & Gas Expo e Hydrogen Expo

Chiudono i battenti tra la soddisfazione generale la seconda edizione del PIPELINE & GAS EXPO (PGE), la mostra-convegno interamente dedicata ai settori del “Mid-Stream”...

Sonatrach e Sinopec collaborano per la perforazione di nuovi pozzi petroliferi

La compagnia degli idrocarburi di stato algerina, Sonatrach, ha firmato un contratto per lo sviluppo di un giacimento petrolifero nell'estremo sud-est del Paese con...

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...