martedì, Settembre 28, 2021

BOSCH REXROTH: IN CRESCITA NONOSTANTE I MERCATI DEBOLI

Must read

Exxon pagherà 340.000 euro per gli audit del progetto Payara

In base alla licenza di produzione del campo di Payara, Esso Exploration de Petróleo e Production Guyana Limited pagheranno alla Guyana 340.000 euro all'anno...

PDVSA autorizza l’importazione di sei milioni di litri di gasolio dalla Colombia

Un anno e mezzo fa la Camera petrolifera del Venezuela aveva chiesto l'importazione di combustibili dalla Colombia, ma la richiesta ha trovato molti ostacoli,...

ConocoPhillips acquisterà l’asset di Shell Permian per 8 miliardi di euro

La compagnia ConocoPhillips ha acquistato le attività nel bacino del Permiano di Royal Dutch Shell per un valore di 8 miliardi di euro, consolidando...

Perù. Petrotal annuncia una produzione record di 15.000 barili al giorno

La società statunitense Petrotal che gestisce il Blocco 95 in provincia peruviana di Loreto ha annunciato di aver raggiunto un record di produzione nel...

logo Bosch Rexroth

Il fatturato 2014 è aumentato del 3,5% raggiungendo i 5,6 miliardi di euro
Conquistate quote di mercato in importanti settori
Stabile la spesa in ricerca e sviluppo

Lohr – Nell’esercizio 2014 Bosch Rexroth è cresciuta ancora, conseguendo un fatturato di circa 5,6 miliardi di euro. L’azienda ha incrementato del 3,5% il fatturato dell’esercizio precedente considerato anche la cessione del business della pneumatica, venduto il 1° gennaio 2014. Alla conferenza stampa annuale di Bosch Rexroth, fornitore di tecnologie integrate per l’azionamento e il controllo di impianti industriali e macchine operatrici mobili, Karl Tragl, presidente del consiglio di amministrazione, ha sottolineato: “Grazie ai nuovi prodotti abbiamo dato un contributo fondamentale alla crescita di Bosch Rexroth nel 2014”. L’azienda è così riuscita a incrementare il proprio fatturato, nonostante le difficoltà del mercato.

Crescita nel 2015 senza vento favorevole

Per l’esercizio 2015 Tragl non si aspetta una congiuntura particolarmente favorevole: “L’Europa si sta riprendendo solo lentamente e importanti mercati come il Brasile non mostrano particolare vitalità. Per noi, leader di mercato nel campo delle macchine operatrici mobili, anche il 2015 sarà un anno difficile in Cina, dal momento che in questo Paese il settore delle macchine da costruzione si trova nuovamente in fase di arretramento”. Negli USA, al contrario, la crescita risulta stabile. Inoltre, grazie all’acquisizione di quote del partner di vendita sudafricano Hytec, Bosch Rexroth può vantare una buona posizione di partenza in Africa. “Nel 2015 intendiamo continuare su questa strada: anche quest’anno stiamo lavorando intensamente al miglioramento della competitività di tutti i nostri settori”, spiega Tragl.

Karl Tragl, Presidente di Bosch Rexroth AG-1

Bosch Rexroth punta su trend tecnologici di mercato

Bosch Rexroth punta su tre principali trend di mercato in materia di tecnologia: efficienza energetica, sicurezza delle macchine e Industry 4.0. Per quanto riguarda quest’ultima, l’azienda intende profilarsi come fornitore leader multitecnologico. “Tutte le tecnologie dovranno diventare compatibili con i requisiti dell’Industry 4.0”, afferma Tragl con convinzione. Un esempio? La centrale idraulica ABPAC a struttura modulare, in grado di rilevare e valutare tutti gli stati di funzionamento, fornendo istruzioni operative concrete in caso di usura. Grazie alle interfacce aperte, gli addetti alla manutenzione possono accedere ovunque e in qualsiasi momento, tramite uno smartphone, ai dati di stato della centrale.

Andamento commerciale 2014 per regioni e settori

L’anno passato, Bosch Rexroth ha potuto aumentare il proprio fatturato in Europa complessivamente del 4,6% e, nei paesi al di fuori della Germania, persino oltre l’8%. Tali risultati sono dovuti alla forte crescita registrata nei Paesi Bassi, in Gran Bretagna e in Italia. In Germania, invece, il fatturato è risultato stagnante, conformemente al debole sviluppo generale del mercato.

Negli USA il fatturato ha nuovamente segnato un andamento talmente positivo da permettere a Bosch Rexroth di registrare una crescita complessiva superiore al 3% sul continente americano, nonostante i significativi cali di fatturato del Brasile. Anche altri importanti mercati di crescita si sono però indeboliti nel 2014: “Le condizioni per l’industria dei beni strumentali presentano difficoltà soprattutto in Cina e in Russia. Anche quest’anno non ci attendiamo una particolare ripresa in questi Paesi,” spiega Tragl.

Applicazioni industriali con crescita positiva del fatturato

L’osservazione per segmenti di mercato mostra incrementi di fatturato specialmente nell’ambito delle applicazioni industriali, dove si registra una crescita specialmente nei seguenti settori: elettronica e semiconduttori, automotive e macchine utensili, nonché tecnologia energetica, marine e offshore. In questi importanti settori Bosch Rexroth è riuscita ad acquisire nuove quote di mercato.
Investimenti in R&S superiori alla media del settore

Con una spesa per un ammontare di circa 112 milioni di euro, la quota degli investimenti rispetto al fatturato è rimasta stabile. Nel 2014 le spese per ricerca e sviluppo si sono attestate su 340 milioni di euro, pari a oltre il 6% del fatturato, risultando così tradizionalmente al di sopra della media del settore. “Continuiamo a puntare tutto sull’innovazione. Alla fiera SPS/IPC/Drives 2014 di Norimberga e a quella di Hannover 2015 abbiamo introdotto sul mercato tanti prodotti nuovi come non accadeva da tempo”, sottolinea Tragl.

Nel 2014, Bosch Rexroth ha dato lavoro in tutto il mondo a oltre 33.700 persone, 16.800 delle quali solamente in Germania. L’anno passato, inoltre, più di 170 giovani hanno iniziato un apprendistato o uno studio duale presso Bosch Rexroth.
Economica, precisa, sicura e ad alta efficienza energetica: la tecnologia degli azionamenti e dei controlli di Bosch Rexroth muove macchine e impianti di qualsiasi dimensione. Bosch Rexroth fornisce in tutto il mondo tecnologie integrate per l’azionamento e il controllo di impianti industriali – Industrial Applications – e macchine operatrici mobili – Mobile Applications, nonché tecnologie legate al settore delle energie rinnovabili – Renewable Energies – e servizi.

Bosch Rexroth è l’unica società ad operare in questi settori con un’offerta integrata in grado di soddisfare simultaneamente molteplici esigenze, dal supporto alla progettazione alla fornitura di componenti di alta qualità. Bosch Rexroth può essere l’interlocutore unico dei propri clienti per idraulica, azionamenti e controlli elettrici, tecnica lineare e di montaggio. Con sedi in oltre 80 paesi, Bosch Rexroth ha generato nel 2014 un fatturato di circa 5,6 miliardi di euro.

Per ulteriori informazioni, visitate il sito www.boschrexroth.com

Il Gruppo Bosch è fornitore leader mondiale di tecnologie e servizi. Al 1 aprile 2015 i circa 360 mila collaboratori hanno generato un fatturato di 48,9 miliardi di euro*. I settori di business sono divisi in quattro aree: Tecnica per autoveicoli, Tecnologia industriale, Beni di consumo e Tecnologie costruttive ed energetiche. Il Gruppo comprende l’azienda Robert Bosch GmbH e quasi 360 imprese tra consociate e filiali in circa 50 Paesi, 150 se si includono i partner commerciali e di assistenza. Le attività internazionali di sviluppo, di produzione e di vendita sono alla base della continua crescita. Nel 2014 Bosch ha registrato oltre 4.600 brevetti in tutto il mondo. Grazie ai suoi prodotti e servizi Bosch migliora la qualità della vita, offrendo soluzioni valide e innovative: “Tecnologie per la vita.”
Ulteriori informazioni sono disponibili online all’indirizzo www.bosch.com e www.bosch-press.com

*I dati preliminari del 2014 non includono le joint venture BSH Bosch und Siemens Hausgeräte GmbH (ora BSH Hausgeräte GmbH) e ZF Lenksysteme GmbH (ora Robert Bosch Automotive Steering GmbH), acquisite ora completamente.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Exxon pagherà 340.000 euro per gli audit del progetto Payara

In base alla licenza di produzione del campo di Payara, Esso Exploration de Petróleo e Production Guyana Limited pagheranno alla Guyana 340.000 euro all'anno...

PDVSA autorizza l’importazione di sei milioni di litri di gasolio dalla Colombia

Un anno e mezzo fa la Camera petrolifera del Venezuela aveva chiesto l'importazione di combustibili dalla Colombia, ma la richiesta ha trovato molti ostacoli,...

ConocoPhillips acquisterà l’asset di Shell Permian per 8 miliardi di euro

La compagnia ConocoPhillips ha acquistato le attività nel bacino del Permiano di Royal Dutch Shell per un valore di 8 miliardi di euro, consolidando...

Perù. Petrotal annuncia una produzione record di 15.000 barili al giorno

La società statunitense Petrotal che gestisce il Blocco 95 in provincia peruviana di Loreto ha annunciato di aver raggiunto un record di produzione nel...

Il Parlamento apre un’inchiesta sui contratti di fornitura di Petroecuador

Petroecuador ha riferito alla stampa che per soddisfare la richiesta del presidente della Commissione di Vigilanza dell'Assemblea Nazionale sulle operazioni della gestione del commercio...