martedì, Settembre 28, 2021

CAMBIO AL VERTICE DEL RIGASSIFICATORE DI ROVIGO: IN ARRIVO NUOVO AD

Must read

Exxon pagherà 340.000 euro per gli audit del progetto Payara

In base alla licenza di produzione del campo di Payara, Esso Exploration de Petróleo e Production Guyana Limited pagheranno alla Guyana 340.000 euro all'anno...

PDVSA autorizza l’importazione di sei milioni di litri di gasolio dalla Colombia

Un anno e mezzo fa la Camera petrolifera del Venezuela aveva chiesto l'importazione di combustibili dalla Colombia, ma la richiesta ha trovato molti ostacoli,...

ConocoPhillips acquisterà l’asset di Shell Permian per 8 miliardi di euro

La compagnia ConocoPhillips ha acquistato le attività nel bacino del Permiano di Royal Dutch Shell per un valore di 8 miliardi di euro, consolidando...

Perù. Petrotal annuncia una produzione record di 15.000 barili al giorno

La società statunitense Petrotal che gestisce il Blocco 95 in provincia peruviana di Loreto ha annunciato di aver raggiunto un record di produzione nel...

Adriatic LNG, la società – controllata da ExxonMobile (70,7%) e partecipata da Qatar Petroleum (22%) e Snam (7,3%) – che gestisce il rigassificatore di Rovigo, ha un nuovo Amministratore delegato. Si tratta di Tim Kelly, che prende il posto di Suresh Jagadesan, fino ad oggi al vertice dell’azienda veneta.

Kelly, che arriva a Rovigo dopo aver occupato per cinque anni il ruolo di Marine Operations Manager dell’impianto di liquefazione gas ExxonMobil in Papua Nuova Guinea, ha un Master in Business Administration alla Warwick University Business School (UK) e ha maturato un’esperienza di circa 40 anni nel settore marittimo e dell’oil&gas, iniziando la propria carriera nella Marina mercantile per poi approdare in ExxonMobil, dove ha ricoperto posizioni di crescente responsabilità manageriale, in particolare in Africa, Estremo Oriente, Oceania e negli USA.

“Sono orgoglioso di assumere l’incarico di Amministratore delegato di Adriatic LNG, il cui terminale di rigassificazione gioca un ruolo strategico per la diversificazione delle fonti di approvvigionamento a livello nazionale ed europeo” ha dichiarato Kelly- “I manager che mi hanno preceduto alla guida della società hanno svolto un ottimo lavoro. Assicuro il mio impegno affinché Adriatic LNG prosegua quanto fatto finora, mantenendo l’efficienza e l’affidabilità che contraddistinguono questa infrastruttura”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Exxon pagherà 340.000 euro per gli audit del progetto Payara

In base alla licenza di produzione del campo di Payara, Esso Exploration de Petróleo e Production Guyana Limited pagheranno alla Guyana 340.000 euro all'anno...

PDVSA autorizza l’importazione di sei milioni di litri di gasolio dalla Colombia

Un anno e mezzo fa la Camera petrolifera del Venezuela aveva chiesto l'importazione di combustibili dalla Colombia, ma la richiesta ha trovato molti ostacoli,...

ConocoPhillips acquisterà l’asset di Shell Permian per 8 miliardi di euro

La compagnia ConocoPhillips ha acquistato le attività nel bacino del Permiano di Royal Dutch Shell per un valore di 8 miliardi di euro, consolidando...

Perù. Petrotal annuncia una produzione record di 15.000 barili al giorno

La società statunitense Petrotal che gestisce il Blocco 95 in provincia peruviana di Loreto ha annunciato di aver raggiunto un record di produzione nel...

Il Parlamento apre un’inchiesta sui contratti di fornitura di Petroecuador

Petroecuador ha riferito alla stampa che per soddisfare la richiesta del presidente della Commissione di Vigilanza dell'Assemblea Nazionale sulle operazioni della gestione del commercio...