sabato, Giugno 22, 2024

Draghi – Aumentare le rinnovabili e raddoppiare la capacità del TAP per essere meno dipendenti dal gas Russo

Must read

Equinor svilupperà due impianti di stoccaggio di CO2 nel Mare del Nord

La Norvegese Equinor si è aggiudicata due contratti per lo sviluppo di altrettanti impianti di stoccaggio di CO2 nel Mare del Nord. Si prevede...

TotalEnergies e NNPCL espandono le perforazioni in Nigeria

Il colosso francese TotalEnergies e la Nigerian National Petroleum Corporation Ltd, società petrolifera nigeriana, detengono la partecipazione della licenza OML 58 con un rapporto...

Shell acquisirà Pavilion Energy

Shell Plc, tramite la sua sussidiaria Shell Eastern Trading Pte. Ltd, ha annunciato l'intenzione di acquisire la società energetica Pavilion Energy, di Singapore, controllata...

Vallourec fornirà i suoi prodotti ad Equinor

Vallourec, azienda francese leader nella soluzione di prodotti tubolari di alto livello per le industrie energetiche e dell'oil&gas ha firmato un accordo della durata...

Aumentare e diversificare le fonti di energia per essere meno dipendenti dal gas russo, contrastando una crisi energetica imminente.

Questa è il principale obiettivo per l’Italia in uno scenario di crisi mondiale secondo il Premier Draghi che, in data odierna, è intervenuto al Senato dichiarando: “Dobbiamo prima di tutto puntare su un aumento deciso della produzione di energie rinnovabili come facciamo nell’ambito del programma <Next Generation EU>. Dobbiamo continuare a semplificare le procedure per i progetti onshore e offshore come stiamo già facendo e investire sullo sviluppo del biometano”.

Il Premier ha poi ipotizzato il possibile raddoppio della capacità del gasdotto TAP, il Gasdotto Trans-Atlantico che trasporta in Europa il gas naturale estratto in Azerbaijan.

Con una lunghezza di 878 Km, il TAP attraversa la Grecia, l’Albania, il Mar Adriatico per poi collegarsi alla rete italiana nel Sud Italia, in Puglia, con una capacità attuale di circa 10 miliardi di metri cubi l’anno; tramite l’installazione di due stazioni di compressione e modifiche alle unità già esistenti, si potrebbe arrivare a 20 miliardi di metri cubi l’anno.

OilGasNews Vi invita alla seconda edizione di PIPELINE & GAS EXPO, la prima mostra-convegno Italiana dedicata interamente ai settori del mid-stream e delle reti distributive GAS, OIL & WATER. A Piacenza Expo, dal 8 al 10 Giugno 2022.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Equinor svilupperà due impianti di stoccaggio di CO2 nel Mare del Nord

La Norvegese Equinor si è aggiudicata due contratti per lo sviluppo di altrettanti impianti di stoccaggio di CO2 nel Mare del Nord. Si prevede...

TotalEnergies e NNPCL espandono le perforazioni in Nigeria

Il colosso francese TotalEnergies e la Nigerian National Petroleum Corporation Ltd, società petrolifera nigeriana, detengono la partecipazione della licenza OML 58 con un rapporto...

Shell acquisirà Pavilion Energy

Shell Plc, tramite la sua sussidiaria Shell Eastern Trading Pte. Ltd, ha annunciato l'intenzione di acquisire la società energetica Pavilion Energy, di Singapore, controllata...

Vallourec fornirà i suoi prodotti ad Equinor

Vallourec, azienda francese leader nella soluzione di prodotti tubolari di alto livello per le industrie energetiche e dell'oil&gas ha firmato un accordo della durata...

Snam soddisfatta dell’indipendenza dal gas russo

Stefano Venier, CEO di Snam, ha partecipato venerdì 14 giugno ad un incontro organizzato dal  MIB Trieste School of Management, di cui egli stesso...