giovedì, Maggio 19, 2022

Ecuador. Iniziano le operazioni nel blocco 60

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

La compagnia EP Petroecuador ha iniziato le operazioni di perforazione nel pozzo Sacha 352, situato nella provincia di Orellana. Questa attività sono previste nel Contratto Integrato di Servizi Specifici firmato con la compagnia Sinopec International Petroleum Service Ecuador.

I pozzi programmati per quest’anno sono eseguiti secondo la modalità del cluster drilling, una tecnica che consiste nello svilupparsi in maniera direzionale dalla stessa piattaforma al fine di ottimizzare lo spazio disponibile e minimizzare l’impatto ambientale.

Nel giacimento Sacha è prevista la perforazione di 25 pozzi che, sommati alle attività di ricondizionamento di pozzi già in produzione, si stima fino a dicembre del prossimo anno la produzione raggiunga 20.000 barili al giorno.

La compagnia petrolifera statale ha in corso campagne di perforazione nei giacimenti Tiputini, Auca, Yuralpa, Coca – Payamino, Shushufindi e dal prossimo anno la produzione dell’area di Ishpingo sarà incorporata nel Blocco 43-ITT. Attualmente il giacimento di Sacha produce più di 65.600 barili di petrolio al giorno.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...