martedì, Settembre 28, 2021

ENI E LUKOIL: SCAMBIO DI PARTECIPAZIONI NELLE LICENZE OFFHSORE IN MESSICO

Must read

Exxon pagherà 340.000 euro per gli audit del progetto Payara

In base alla licenza di produzione del campo di Payara, Esso Exploration de Petróleo e Production Guyana Limited pagheranno alla Guyana 340.000 euro all'anno...

PDVSA autorizza l’importazione di sei milioni di litri di gasolio dalla Colombia

Un anno e mezzo fa la Camera petrolifera del Venezuela aveva chiesto l'importazione di combustibili dalla Colombia, ma la richiesta ha trovato molti ostacoli,...

ConocoPhillips acquisterà l’asset di Shell Permian per 8 miliardi di euro

La compagnia ConocoPhillips ha acquistato le attività nel bacino del Permiano di Royal Dutch Shell per un valore di 8 miliardi di euro, consolidando...

Perù. Petrotal annuncia una produzione record di 15.000 barili al giorno

La società statunitense Petrotal che gestisce il Blocco 95 in provincia peruviana di Loreto ha annunciato di aver raggiunto un record di produzione nel...

Eni e Lukoil hanno firmato un accordo per lo scambio di quote di partecipazione in tre licenze esplorative nelle acque poco profonde del Messico.

Secondo i termini dell’accordo, Eni cederà a Lukoil una partecipazione del 20% nei Production Sharing Agreement (PSC) di Area 10 e Area 14, e acquisirà una partecipazione del 40% nel PSC di Lukoil per l’Area 12. L’obiettivo dell’accordo, alla luce della vicinanza dei blocchi, è di diversificare i rischi esplorativi, accedere a maggiori opportunità e aumentare le sinergie operative. Le nuove joint venture avranno la seguente composizione: Area 10: Eni 80% (operatore), Lukoil 20%; Area 12: Lukoil 60% (operatore), Eni 40%; Area 14: Eni 40% (operatore), Citla 40% e Lukoil 20%. L’accordo è soggetto all’approvazione delle autorità messicane.

I tre blocchi sono situati nel promettente bacino del Sureste e sono stati assegnati a Eni e Lukoil nel 2017 a seguito di una gara internazionale denominata “Ronda 2.1”, organizzata dalla Commissione Nazionale degli Idrocarburi (CNH) del Messico. La campagna esplorativa – scrive l’Eni in una nota – dovrebbe iniziare a partire dalla metà del 2019.

Eni è presente in Messico dal 2006 e ha costituito la sua controllata al 100% Eni Mexico nel 2015. Dopo l’approvazione dell’accordo odierno da parte delle autorità messicane, Eni deterrà diritti in sette blocchi di esplorazione e produzione tutti offshore: Area 1 (Eni 100% operatore), Area 7 (Eni 45% op.), Area 10 (Eni 80% op.), Area 12 (Eni 40%), Area 14 (Eni 40% op.), Area 24 (Eni 65% op.) e Area 28 (Eni 75% op.). A luglio 2018 CNH ha approvato il piano di sviluppo per le scoperte di Amoca, Miztón e Tecoalli, situate nella Area 1, che si stima contengano 2,1 miliardi di barili di olio equivalente in posto (90% olio) in rocce serbatoio di ottima qualità.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Exxon pagherà 340.000 euro per gli audit del progetto Payara

In base alla licenza di produzione del campo di Payara, Esso Exploration de Petróleo e Production Guyana Limited pagheranno alla Guyana 340.000 euro all'anno...

PDVSA autorizza l’importazione di sei milioni di litri di gasolio dalla Colombia

Un anno e mezzo fa la Camera petrolifera del Venezuela aveva chiesto l'importazione di combustibili dalla Colombia, ma la richiesta ha trovato molti ostacoli,...

ConocoPhillips acquisterà l’asset di Shell Permian per 8 miliardi di euro

La compagnia ConocoPhillips ha acquistato le attività nel bacino del Permiano di Royal Dutch Shell per un valore di 8 miliardi di euro, consolidando...

Perù. Petrotal annuncia una produzione record di 15.000 barili al giorno

La società statunitense Petrotal che gestisce il Blocco 95 in provincia peruviana di Loreto ha annunciato di aver raggiunto un record di produzione nel...

Il Parlamento apre un’inchiesta sui contratti di fornitura di Petroecuador

Petroecuador ha riferito alla stampa che per soddisfare la richiesta del presidente della Commissione di Vigilanza dell'Assemblea Nazionale sulle operazioni della gestione del commercio...