lunedì, Giugno 17, 2024

Equinor e SEFE firmano accordi per la fornitura di gas e idrogeno

Must read

Vallourec fornirà i suoi prodotti ad Equinor

Vallourec, azienda francese leader nella soluzione di prodotti tubolari di alto livello per le industrie energetiche e dell'oil&gas ha firmato un accordo della durata...

Snam soddisfatta dell’indipendenza dal gas russo

Stefano Venier, CEO di Snam, ha partecipato venerdì 14 giugno ad un incontro organizzato dal  MIB Trieste School of Management, di cui egli stesso...

La joint venture TJN RUWAIS JV si aggiudica il contratto EPC per il progetto Ruwais LNG da ADNOC

Technip Energies, una società leader nel settore dell'ingegneria e della tecnologia per la transizione energetica, nonché leader di una joint venture con JGC e...

Matador Resources si espande nel Permiano

La società energetica indipendente Matador Resources Company, con sede negli Stati Uniti, ha annunciato l'intenzione di voler acquisire una partecipazione di trivellazione nel giacimento...

La norvegese Equinor, a partire dal primo gennaio 2024 e per tutto il decennio seguente, fornirà 10 miliardi di metri cubi di gas naturale annui a SEFE, società energetica statale tedesca, con un’opzione di prolungamento del contratto per altri cinque anni in base alle condizioni del mercato.

Inoltre è stata firmata una lettera d’intenti per l’acquisto di idrogeno a basse emissioni a partire dal 2029.

Il gas, secondo gli accordi firmati a Berlino il 19 dicembre 2023, verrà consegnato in Germania presso il Trading Hub Europe, nei Paesi Bassi al Title Tranfer Facility e nel Regno Unito al National Balancing Point.

Si tratta di una risposta alla necessità dell’Europa di un approvvigionamento energetico affidabile e a lungo termine e di un percorso praticabile verso la decarbonizzazione su larga scala – afferma Anders Opedal, CEO di Equinor, uno dei due firmatari dell’accordo – Equinor e la Germania possono vantare una forte partnership energetica sin dall’inizio delle esportazioni di gas norvegese nel 1977. I volumi totali che abbiamo concordato rendono questo uno degli accordi più grandi che abbiamo stipulato come azienda e le forniture contribuiranno alla sicurezza energetica per Germania ed Europa. Sono inoltre lieto di firmare la lettera di intenti per esplorare le opportunità per fornire a SEFE idrogeno a basse emissioni di carbonio su scala industriale per i decenni a venire, consentendo alle industrie europee e alle centrali elettriche a gas flessibili di accelerare la decarbonizzazione

Egbert Laege, CEO di SEFE e controparte tedesca dell’accordo, esprime lo stesso concetto del partner norvegese e si dichiara molto soddisfatto della partnership. Inoltre annuncia che Astora, la società di stoccaggio dell’idrogeno di SEFE, giocherà un ruolo fondamentale nel futuro delle aziende.

I piani parlano di una fornitura iniziale di 5 Terawattora all’anno a partire, come detto, dal 2029, per arrivare gradualmente a 40 TWh annui nel 2050 e fino al 2060.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Vallourec fornirà i suoi prodotti ad Equinor

Vallourec, azienda francese leader nella soluzione di prodotti tubolari di alto livello per le industrie energetiche e dell'oil&gas ha firmato un accordo della durata...

Snam soddisfatta dell’indipendenza dal gas russo

Stefano Venier, CEO di Snam, ha partecipato venerdì 14 giugno ad un incontro organizzato dal  MIB Trieste School of Management, di cui egli stesso...

La joint venture TJN RUWAIS JV si aggiudica il contratto EPC per il progetto Ruwais LNG da ADNOC

Technip Energies, una società leader nel settore dell'ingegneria e della tecnologia per la transizione energetica, nonché leader di una joint venture con JGC e...

Matador Resources si espande nel Permiano

La società energetica indipendente Matador Resources Company, con sede negli Stati Uniti, ha annunciato l'intenzione di voler acquisire una partecipazione di trivellazione nel giacimento...

Uniper taglia i ponti con Gazprom

La compagnia energetica internazionale Uniper, di base a Düsseldorf, ha deciso di risolvere i contratti di fornitura che la legavano alla russa Gazprom, dopo...