giovedì, Maggio 19, 2022

FINANZIAMENTI EUROPEI PER UN NUOVO GASDOTTO TRA ITALIA E MALTA

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

L’Unione Europea ha deciso di finanziare, con 3,7 milioni di euro, lo studio di un nuovo gasdotto che dovrà collegare Malta con l’Italia.

A renderlo noto è la Commissione, che riferisce come gli Stati membri dell’UE abbiano approvato la proposta dell’esecutivo comunitario di investire un totale di 873 milioni di euro in progetti di nuove infrastrutture energetiche: “Uno degli obbiettivi primari della Commissione Junker – si legge nella nota – è quello di favorire la transazione verso fonti energetiche pulite, e uno degli strumenti per raggiungere questo obbiettivo è proprio l’aggiornamento delle infrastrutture energetiche europee”.

I fondi derivano dal programma CEF (Connecting Europe Facility), piano europeo di supporto alle infrastrutture che prevede una dotazione complessiva di 5 miliardi di euro per il periodo 2014-2020.

I progetti selezionati sono stati in tutto 17, di cui 8 nel settore elettrico (per 680 milioni di euro finanziamenti) e 9 nel settore del gas (193 milioni). Sul totale dei 17 progetti, 4 sono già prossimo alla fase di costruzione (per 723 milioni di finanziamenti) e 13 sono invece ancora in fase di studio (150 milioni).

Tra i progetti relativi all’ambito del gas c’è appunto anche lo studio della Malta-Italy Gas Interconnection, che riceverà 3.680.000 euro e il cui scopo – spiega la Commissione – è quello di porre fine all’attuale isolamento di Malta rispetto al network europeo del gas. L’ipotesi oggetto di valutazione riguarda la costruzione di un gasdotto sottomarino tra Malta e Gela, in Sicilia, e come soluzione alternativa o integrativa della pipe-line, a seconda di quelle che saranno le risultanza dell’analisi, anche l’installazione di una unità FSRU, ovvero un rigassificatore offshore.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...