venerdì, Dicembre 3, 2021

FINANZIAMENTI EUROPEI PER UN NUOVO GASDOTTO TRA ITALIA E MALTA

Must read

La Guyana è diventato il sesto fornitore di petrolio degli Stati Uniti

Nel report mensile dell'Energy Information Administration (EIA) si conferma che la Guyana è diventato il sesto fornitore di idrocarburi del paese con 176.000 barili...

Ecopetrol e Shell perforeranno assieme nei Caraibi

In un comunicato stampa congiunto Ecopetrol e Shell, hanno fatto sapere che stanno conducendo studi per determinare gli investimenti necessari per perforare il primo...

Messico. Nessuna nuova concessione per lo sfruttamento petrolifero

Durante la sua conferenza stampa mattutina, il presidente del Messico Andrés Manuel López Obrador, ha affermato che fino alla fine della sua amministrazione non...

Messico. Le esportazioni di petrolio verso gli Stati Uniti sono aumentate del 15%

Secondo il report di settembre della Energy Information Administration (EIA), in settembre il Messico ha esportato 814.000 barili di petrolio al giorno negli Stati...

L’Unione Europea ha deciso di finanziare, con 3,7 milioni di euro, lo studio di un nuovo gasdotto che dovrà collegare Malta con l’Italia.

A renderlo noto è la Commissione, che riferisce come gli Stati membri dell’UE abbiano approvato la proposta dell’esecutivo comunitario di investire un totale di 873 milioni di euro in progetti di nuove infrastrutture energetiche: “Uno degli obbiettivi primari della Commissione Junker – si legge nella nota – è quello di favorire la transazione verso fonti energetiche pulite, e uno degli strumenti per raggiungere questo obbiettivo è proprio l’aggiornamento delle infrastrutture energetiche europee”.

I fondi derivano dal programma CEF (Connecting Europe Facility), piano europeo di supporto alle infrastrutture che prevede una dotazione complessiva di 5 miliardi di euro per il periodo 2014-2020.

I progetti selezionati sono stati in tutto 17, di cui 8 nel settore elettrico (per 680 milioni di euro finanziamenti) e 9 nel settore del gas (193 milioni). Sul totale dei 17 progetti, 4 sono già prossimo alla fase di costruzione (per 723 milioni di finanziamenti) e 13 sono invece ancora in fase di studio (150 milioni).

Tra i progetti relativi all’ambito del gas c’è appunto anche lo studio della Malta-Italy Gas Interconnection, che riceverà 3.680.000 euro e il cui scopo – spiega la Commissione – è quello di porre fine all’attuale isolamento di Malta rispetto al network europeo del gas. L’ipotesi oggetto di valutazione riguarda la costruzione di un gasdotto sottomarino tra Malta e Gela, in Sicilia, e come soluzione alternativa o integrativa della pipe-line, a seconda di quelle che saranno le risultanza dell’analisi, anche l’installazione di una unità FSRU, ovvero un rigassificatore offshore.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

La Guyana è diventato il sesto fornitore di petrolio degli Stati Uniti

Nel report mensile dell'Energy Information Administration (EIA) si conferma che la Guyana è diventato il sesto fornitore di idrocarburi del paese con 176.000 barili...

Ecopetrol e Shell perforeranno assieme nei Caraibi

In un comunicato stampa congiunto Ecopetrol e Shell, hanno fatto sapere che stanno conducendo studi per determinare gli investimenti necessari per perforare il primo...

Messico. Nessuna nuova concessione per lo sfruttamento petrolifero

Durante la sua conferenza stampa mattutina, il presidente del Messico Andrés Manuel López Obrador, ha affermato che fino alla fine della sua amministrazione non...

Messico. Le esportazioni di petrolio verso gli Stati Uniti sono aumentate del 15%

Secondo il report di settembre della Energy Information Administration (EIA), in settembre il Messico ha esportato 814.000 barili di petrolio al giorno negli Stati...

Petrobras aumenterà gli investimenti del 25% fino al 2026

La compagnia petrolifera brasiliana Petrobras ha riferito che per il quinquennio 2022-2026 il Consiglio di Amministrazione della società ha approvato un aumento degli investimenti...