mercoledì, Gennaio 19, 2022

FOCUS SULL’INDUSTRIA 4.0 ALLA REM 2018 DI RAVENNA

Must read

Ecuador aumenta le sue vendite annuali di petrolio del 51%

Secondo le cifre annunciate dal Ministero di Energia, il paese ha aumentato le vendite di petrolio del 51%, passando da 4.150 milioni di euro...

Perù. La raffineria di Talara entrerà in servizio ad aprile

La compagnia Petroperú ha annunciato che la nuova raffineria di Talara entrerà in funzione gradualmente a partire dal mese di aprile. Il complesso contribuirà...

Messico. Pemex riceverà le chiavi di Deer Park il 20 gennaio

Petróleos Mexicanos (Pemex) assumerà il controllo della raffineria di Deer Park, situata in Texas il 20 gennaio, questo è quanto emerge dalla chiusura dell'accordo...

Stati Uniti: Indagine energetica della Fed di Dallas

Più di 100 dirigenti di compagnie petrolifere e del gas hanno risposto all’inchiesta promossa dalla Dallas Fed Energy Survey, un’indagine condotta trimestralmente per fornire...

E’ in corso di svolgimento, oggi e domani (14-15 marzo) a Ravenna, presso il Grand Hotel Mattei, la fiera-convegno Renewable Energy Mediterranean Conference & Exhibition (REM) 2018, evento internazionale dedicato all’industria delle energie rinnovabili.

Quest’anno i lavori della kermesse, che si svolge ogni due anni alternandosi con l’OMC (Offshore Mediterranean Conference & Exhibition) e ha il patrocinio del Ministero del Ministero dello Sviluppo Economico, sono incentrati sul tema “Industria 4.0 – Verso una transizione energetica sostenibile”.

Durante il convegno, che si articola su due giornate, i principali player dell’industria digitale, le grandi società energetiche, i contractors e il mondo accademico si confronteranno su vari temi, a partire dagli incentivi messi a punto dal Ministero dello Sviluppo Economico e le ricadute economiche del Piano nazionale Industria 4.0. Seguiranno poi le esperienze dei big player e di alcune start up, mentre l’aspetto scientifico sarà approfondito da esponenti delle Università di Bologna, del Politecnico di Milano e dell’Università della Basilicata.

“Il percorso di digitalizzazione, ormai in atto anche nel settore dell’oil&gas, sta cambiando radicalmente il modo di lavorare” ha ribadito Innocenzo Titone, Chairman di REM 2018. “La gestione dei big data, generati in campo energetico attraverso hub centralizzati e piattaforme in grado di processarli e analizzarli in tempo reale, porterà benefici all’intera filiera: dalle grandi, alle medie e piccole imprese. E sono soprattutto queste ultime a doversi trovare pronte a cogliere i vantaggi fiscali e le positive ricadute qualitative in termini di maggiore efficienza e competitività, da un lato, e di migliore sicurezza, salute e protezione ambientale, dall’altro”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Ecuador aumenta le sue vendite annuali di petrolio del 51%

Secondo le cifre annunciate dal Ministero di Energia, il paese ha aumentato le vendite di petrolio del 51%, passando da 4.150 milioni di euro...

Perù. La raffineria di Talara entrerà in servizio ad aprile

La compagnia Petroperú ha annunciato che la nuova raffineria di Talara entrerà in funzione gradualmente a partire dal mese di aprile. Il complesso contribuirà...

Messico. Pemex riceverà le chiavi di Deer Park il 20 gennaio

Petróleos Mexicanos (Pemex) assumerà il controllo della raffineria di Deer Park, situata in Texas il 20 gennaio, questo è quanto emerge dalla chiusura dell'accordo...

Stati Uniti: Indagine energetica della Fed di Dallas

Più di 100 dirigenti di compagnie petrolifere e del gas hanno risposto all’inchiesta promossa dalla Dallas Fed Energy Survey, un’indagine condotta trimestralmente per fornire...

La produzione petrolifera statunitense aumenterà entro il 2023

Secondo i dati del nuovo bollettino elaborato dalla US Energy Information Administration (EIA) afferma che la produzione di petrolio degli Stati Uniti raggiungerà una...