giovedì, Aprile 22, 2021

GAZPROM RADDOPPIA GLI INVESTIMENTI SUL GASDOTTO TURKSTREAM

Must read

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...

Petrobras cerca operatori internazionali per assegnare la gestione del terminal di rigassificazione Bahia LNG

Procede il processo avviato dalla corporation petrolifera statale brasiliana Petrobras per affidare la gestione del terminal di rigassificazione offshore Bahia LNG. La procedura, partita nella...

Quest’anno Gazprom raddoppierà gli investimenti destinati al Turkstream, gasdotto che collegherà la Russia con la Turchia e con i mercati di destinazione europei.

Lo ha reso noto Alexander Medvedev, Vicepresidente del colosso russo del gas, che ha spiegato come la corporation statale intenda investire nel 2018 ben 182,4 miliardi di rubli, pari a 3,2 miliardi di dollari, ovvero il doppio dei 92,8 miliardi di rubli destinati a questo progetto nel 2017.

Il Turkstream è costituito da due diverse linee di condotte, la prima delle quali collegherà Russia e Turchia attraverso il Mar Nero: la posa dei tubi è già in corso, affidata al contractor Allseas, e dovrebbe essere completata entro il prossimo mese di maggio, per entrare poi in funzione nel 2019 con una capacità di 15,7 miliardi di metri cubi. La seconda linea, invece, seguirà immediatamente dopo e, dalla Turchia, raggiungerà i mercati di destinazione dell’Europa Meridionale.

Nella stessa occasione, Medvedev ha anche reso noto che Gazprom intende investire ulteriori 114,5 miliardi di rubli per lo sviluppo del Nord Stream II, gasdotto che collegherà la Russia con la Germania trasportando ogni anno 55 miliardi di metri cubi di gas naturale, la cui posa è stata anch’essa già affidata ad Allseas.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...

Petrobras cerca operatori internazionali per assegnare la gestione del terminal di rigassificazione Bahia LNG

Procede il processo avviato dalla corporation petrolifera statale brasiliana Petrobras per affidare la gestione del terminal di rigassificazione offshore Bahia LNG. La procedura, partita nella...

PAROLE DI SCIENZA (a cura di Roberto Vacca) Il degrado culturale corrompe il nostro pensare

Se eri considerato una persona colta vari decenni fa , e anche se hai provato ad aggiornarti, ti senti come lo scemo del villaggio...