venerdì, Dicembre 3, 2021

L’AUSTRALIANA PO VALLEY OTTIENE UNA LICENZA PER LA RICERCA DI PETROLIO ONSHORE VICINO A BOLOGNA

Must read

La Guyana è diventato il sesto fornitore di petrolio degli Stati Uniti

Nel report mensile dell'Energy Information Administration (EIA) si conferma che la Guyana è diventato il sesto fornitore di idrocarburi del paese con 176.000 barili...

Ecopetrol e Shell perforeranno assieme nei Caraibi

In un comunicato stampa congiunto Ecopetrol e Shell, hanno fatto sapere che stanno conducendo studi per determinare gli investimenti necessari per perforare il primo...

Messico. Nessuna nuova concessione per lo sfruttamento petrolifero

Durante la sua conferenza stampa mattutina, il presidente del Messico Andrés Manuel López Obrador, ha affermato che fino alla fine della sua amministrazione non...

Messico. Le esportazioni di petrolio verso gli Stati Uniti sono aumentate del 15%

Secondo il report di settembre della Energy Information Administration (EIA), in settembre il Messico ha esportato 814.000 barili di petrolio al giorno negli Stati...

La compagnia australiana Po Valley Energy Ltd, attiva fin dal 1998 nella ricerca e nell’estrazione di idrocarburi in Nord Italia, ha da poco ottenuto una nuova licenza di esplorazione per la ricerca di petrolio onshore a Torre del Moro, vicino a Bologna.

La licenza rilasciata dal Ministero dello Sviluppo Economico copre un’area di 111 Km quadrati considerata molto attrattiva, situata vicino al giacimento di Villa Fortuna da cui l’Eni ha già estratto 230 milioni di barili di greggio.

Po Valley, che – attraverso le sue due controllate Northsun Italia S.p.A e Po Valley Operations Pty Ltd – dispone di un portafoglio di 14 asset on shore e una licenza offshore, ubicati tra Lombardia ed Emilia Romagna, acquisirà dati già disponibili per un’analisi approfondita dell’area, individuando il target a circa 3.500/4.000 metri di profondità nel sottosuolo. Un pozzo precedentemente scavato 15 Km a sud-est della concessione ottenuta dall’azienda australiana ha già dimostrato la presenza di petrolio dallo stesso giacimento.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

La Guyana è diventato il sesto fornitore di petrolio degli Stati Uniti

Nel report mensile dell'Energy Information Administration (EIA) si conferma che la Guyana è diventato il sesto fornitore di idrocarburi del paese con 176.000 barili...

Ecopetrol e Shell perforeranno assieme nei Caraibi

In un comunicato stampa congiunto Ecopetrol e Shell, hanno fatto sapere che stanno conducendo studi per determinare gli investimenti necessari per perforare il primo...

Messico. Nessuna nuova concessione per lo sfruttamento petrolifero

Durante la sua conferenza stampa mattutina, il presidente del Messico Andrés Manuel López Obrador, ha affermato che fino alla fine della sua amministrazione non...

Messico. Le esportazioni di petrolio verso gli Stati Uniti sono aumentate del 15%

Secondo il report di settembre della Energy Information Administration (EIA), in settembre il Messico ha esportato 814.000 barili di petrolio al giorno negli Stati...

Petrobras aumenterà gli investimenti del 25% fino al 2026

La compagnia petrolifera brasiliana Petrobras ha riferito che per il quinquennio 2022-2026 il Consiglio di Amministrazione della società ha approvato un aumento degli investimenti...