martedì, Marzo 9, 2021

ACCORDO TRA FEDERPETROLI E CONFINDUSTRIA CROTONE PER UN NUOVO POLO DEL GNL

Must read

Eni pensa ad uno spin-off dei business retail e rinnovabili, con possibile quotazione in Borsa il prossimo anno

Eni sta valutando la possibilità di scorporare i business della vendita di energia sul mercato retail e della produzione di rinnovabili, e di quotare...

Snam punta sulla ‘pipeline virtuale’ per metanizzare la Sardegna: bando per la fornitura di navi gasiere

Tramontata l’ipotesi della cosiddetta ‘dorsale sarda’ – il gasdotto che avrebbe dovuto percorrere da nord a sud tutta l’isola trasportando il gas naturale –...

L’OPEC+ orientato a non aumentare (ancora) l’output petrolifero, e il prezzo del barile sale

Il prezzo del barile di petrolio è salito oggi (Brent +1,5% e WTI + 1,7%), sospinto dalla notizia che nel corso del prossimo meeting,...

Baker Hughes e Akastor fondono i rispettivi business a servizio dell’industria offshore

I due gruppi Baker Hughes e Akastor hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per integrare i rispettivi business nel settore delle perforazioni offshore. In...

Nascerà a Crotone un nuovo polo logistico per lo sviluppo, la produzione e la distribuzione di GNL (Gas Naturale Liquefatto) a servizio dell’area del Mar Ionio.

Michele Marsiglia, Presidente di FederPetroli

Federpetroli e la sezione locale di Confindustria hanno infatti annunciato la firma di un accordo quadro relativo alla creazione di un polo crotonese del GNL per uso industriale, autotrazione, navale, civile e di diversa utenza, firmato dopo un anno di lavoro preparatorio dal Presidente di FederPetroli Michele Marsiglia e dal Presidente di Confindustria Crotone Michele Lucente.

La struttura che dovrà essere realizzata, una volta completato l’iter autorizzativo, prevede un terminal per ricevere il gas liquido dalle navi gasiere, dei siti di stoccaggio e impianti per distribuire il GNL o su bettoline, per il bunkeraggio, o su camion per la consegna ai clienti terrestri.

Le due associazioni definiscono questo agreement di “importanza storica”, poiché unisce le rispettive competenze “petrolifere ed energetiche con quelle territoriali per sviluppare un grande progetto europeo per il Gas Naturale Liquefatto nel Mezzogiorno d’Italia, in un’area di particolare interesse logistico come quella del Mar Ionio già interessato da produzione di gas offshore”.

Soddisfatto Marsiglia, che giudica questo accordo “il frutto del tavolo tecnico avviato da FederPetroli lo scorso anno. La nostra mission in questo progetto sarà quella di coinvolgere le aziende nostre associate in tutte le fasi di progettazione, sviluppo dell’infrastruttura, coinvolgimento delle compagnie e di fondi d’investimento per creare un network energetico a sostegno dell’iniziativa. Si tratta di un primo passo in Italia per favorire la diffusione del GNL che è un elemento pulito ed eco-sostenibile”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni pensa ad uno spin-off dei business retail e rinnovabili, con possibile quotazione in Borsa il prossimo anno

Eni sta valutando la possibilità di scorporare i business della vendita di energia sul mercato retail e della produzione di rinnovabili, e di quotare...

Snam punta sulla ‘pipeline virtuale’ per metanizzare la Sardegna: bando per la fornitura di navi gasiere

Tramontata l’ipotesi della cosiddetta ‘dorsale sarda’ – il gasdotto che avrebbe dovuto percorrere da nord a sud tutta l’isola trasportando il gas naturale –...

L’OPEC+ orientato a non aumentare (ancora) l’output petrolifero, e il prezzo del barile sale

Il prezzo del barile di petrolio è salito oggi (Brent +1,5% e WTI + 1,7%), sospinto dalla notizia che nel corso del prossimo meeting,...

Baker Hughes e Akastor fondono i rispettivi business a servizio dell’industria offshore

I due gruppi Baker Hughes e Akastor hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per integrare i rispettivi business nel settore delle perforazioni offshore. In...

Dal 2022 Total potrà rifornire di GNL le navi nel porto di Singapore

La Port Authority di Singapore ha annunciato di aver concesso al gruppo Total una nuova autorizzazione per svolgere le operazioni di bunkeraggio di GNL...