mercoledì, Dicembre 7, 2022

Le compagnie petrolifere statunitensi chiedono risarcimenti per 100 milioni di dollari al Messico

Must read

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

Un gruppo di compagnie americane che prestano servizi petroliferi in Messico ha presentato una richiesta di danni per 100 milioni di dollari a un tribunale arbitrale della Banca Mondiale sostenendo che il Messico ha violato le norme che proteggono gli investitori esteri ai sensi del patto commerciale NAFTA.

Il 12 maggio il centro internazionale per la risoluzione delle controversie sugli investimenti (ICSID) della Banca mondiale ha registrato il caso di un gruppo guidato da Finley Resources Inc, una compagnia petrolifera del Texas che ha vinto due gare petrolifere e ha negoziato un terzo contratto di servizi di perforazione in Messico.

Finley ha cercato l’arbitrato in un tribunale internazionale dopo che gli sforzi per far rispettare i suoi contratti si sono bloccati nei tribunali messicani, ha detto Andrew Melsheimer, un avvocato per la società con sede a Fort Worth.

Secondo Melsheimer, Pemex non ha pagato per i servizi forniti dalle aziende americane, nonostante i contratti loro assegnati fossero stati firmati. Il gruppo comprende delle società coinvolte sono Finley, MWS Management Inc e Prize Permanent Holdings.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...