venerdì, Aprile 23, 2021

L’ENI AVVIA LE TRIVELLAZIONI NELL’OFFSHORE DELL’ALASKA

Must read

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ha avviato in questi giorni la perforazione di un nuovo pozzo esplorativo nell’offshore dell’Alaska.

A renderlo noto è il Bureau of Safety and Environmental Enforcement (BSEE), agenzia federale del Governo americano dedicata alla tutela dell’ambiente marino nell’ambito delle attività di estrazione offshore, che ha spiegato come la scorsa settimana Eni US Operating Co Inc, controllata del gruppo italiano, abbia avviato le operazioni per la trivellazione di un pozzo nelle acque statali dell’Alaska, con base sulla Spy Island Drillsite, nel Mar di Beaufort.

Lo scorso 28 novembre le autorità USA avevano accolto la richiesta di permesso per trivellare avanzata dall’Eni, mentre nei primi giorni di dicembre rappresentanti del BSEE hanno svolto in loco un’ispezione preventiva per verificare che tutte le attrezzatura e i sistemi di sicurezza implementati dalla corporation di San Donato Milanese fossero in linea con la normativa vigente.

“L’offshore artico è una parte importante del Outer Continental Shelf, e la nostra struttura è in prima linea lavorando con gli operatori per promuovere la sicurezza a la sostenibilità ambientale delle attività estrattive” ha commentato il Direttore del BSEE Scott Angelle.

Durante il corso delle attività di trivellazione, ispettori regionali del BSEE effettueranno periodiche ispezioni per verificare il coretto svolgimento delle operazioni.

Oltre alle trivellazioni che vengono effettuate con base sulla Spy Island, il personale dell’ufficio regionale dell’Alaska del BSEE, in collaborazione con lo Stato dell’Alaska, sovrintende l’estrazione petrolifera della Northstar Island nel Mar di Beaufort, dove vengono prodotti circa 10.000 barili di greggio al girono. Un altro progetto di estrazione nel Mar di Beaufort, denominato Liberty, è invece attualmente in fase di valutazione dell’impatto ambientale da parte del Bureau of Ocean and Energy Management.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...