venerdì, Aprile 23, 2021

L’ENI SCOMMETTE SUL RILANCIO DELLA CHIMICA CON UN MAXI-INVESTIMENTO IN COREA DEL SUD

Must read

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

Lo stabilimento per la produzione di elastomeri inaugurato oggi dall’Eni in Corea del Sud è il frutto del più grande investimento italiano mai realizzato nel paese asiatico.

Gli impianti, che opereranno per Lotte Versalis Elastomers, joint venture paritetica tra Versalis (Eni), leader globale nel settore degli elastomeri, e Lotte Chemical, importante società petrolchimica con sede in Corea del Sud, sono stati costruiti nel tempo record di 26 mesi, nel rispetto dei principi di sostenibilità grazie all’adozione dei più avanzati standard tecnologici europei.

La joint venture, fondata nel 2013 per rispondere alla crescita del mercato degli elastomeri in Asia, si avvale – spiega l’Eni in una nota – delle tecnologie, delle competenze industriali e della rete commerciale di Versalis, nonché dell’integrazione con il sito di Lotte Chemical, che mette a disposizione materie prime e servizi industriali.

Il complesso industriale ha una capacità nominale di 200 mila tonnellate/anno di elastomeri (EPDM, gomma etilene-propilene-diene; s-SBR, gomma butadiene-stirene in soluzione; BR, gomma polibutadiene). I flussi di produzione sono destinati ad applicazioni premium, principalmente per pneumatici e altri componenti automotive, modifica di polimeri stirenici e articoli tecnici.

“La costruzione del primo complesso industriale in Asia è una tappa fondamentale nella strategia di sviluppo internazionale di Versalis, che mette a frutto tecnologie proprietarie di grande valore. Rafforza inoltre la nostra posizione di leader nel mercato globale degli elastomeri e lo sviluppo di ulteriori prospettive. È entusiasmante portare avanti questo progetto insieme a un partner consolidato come Lotte Chemical, con il quale abbiamo unito le forze e valorizzato al meglio le sinergie” ha commentato Daniele Ferrari, Amministratore Delegato di Versalis.

Versalis è già presente nella regione Asia-Pacifico con sedi commerciali a Shanghai, Qingdao, Mumbai e Singapore.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...