martedì, Settembre 28, 2021

L’ITALIANA CCI FORNIRA’ I CAVI ELETTRICI ALLA NUOVA FPSO LIZA DESTINY DI EXXONMOBIL

Must read

Exxon pagherà 340.000 euro per gli audit del progetto Payara

In base alla licenza di produzione del campo di Payara, Esso Exploration de Petróleo e Production Guyana Limited pagheranno alla Guyana 340.000 euro all'anno...

PDVSA autorizza l’importazione di sei milioni di litri di gasolio dalla Colombia

Un anno e mezzo fa la Camera petrolifera del Venezuela aveva chiesto l'importazione di combustibili dalla Colombia, ma la richiesta ha trovato molti ostacoli,...

ConocoPhillips acquisterà l’asset di Shell Permian per 8 miliardi di euro

La compagnia ConocoPhillips ha acquistato le attività nel bacino del Permiano di Royal Dutch Shell per un valore di 8 miliardi di euro, consolidando...

Perù. Petrotal annuncia una produzione record di 15.000 barili al giorno

La società statunitense Petrotal che gestisce il Blocco 95 in provincia peruviana di Loreto ha annunciato di aver raggiunto un record di produzione nel...

L’operatore internazionale SBM Offshore, specializzato nella costruzione e nella conversione di unità FPSO (Floating Production Storage and Offloading Unit), ha affidato all’azienda italiana CCI-CableService Italy l’intero contratto di fornitura per i cavi elettrici della FPSO Liza Destiny, destinata alla major americana ExxonMobil.

Attualmente il cantiere navale Keppel di Singapore sta trasformando una petroliera very large crude carrier (VLCC), che poi diventerà la FPSO Liza Destiny e che SBM Offshore noleggerà a ExxonMobil per lo sfruttamento del giacimento Liza, 200 Km al largo della coste della Guyana.

CCI-CableService Italy, specializzata nella fornitura di cavi elettrici e già storico partner del gruppo connazionale Fincantieri, è stata incaricata della fornitura in loco di tutti i cavi elettrici necessari per il funzionamento della nuova FPSO: la consegna del materiale avverrà nella seconda metà di marzo.

Questo contratto, del valore complessivo di circa 4 milioni di euro, è – secondo quanto dichiarato dal CEO dell’azienda italiana Gianpaolo Brambilla – “un’ulteriore conferma della nostra solida relazione di lunga durata con SBM Offshore, e costituisce un riconoscimento da parte del mercato dell’alta qualità dei nostri prodotti dedicati all’industria marittima e offshore”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Exxon pagherà 340.000 euro per gli audit del progetto Payara

In base alla licenza di produzione del campo di Payara, Esso Exploration de Petróleo e Production Guyana Limited pagheranno alla Guyana 340.000 euro all'anno...

PDVSA autorizza l’importazione di sei milioni di litri di gasolio dalla Colombia

Un anno e mezzo fa la Camera petrolifera del Venezuela aveva chiesto l'importazione di combustibili dalla Colombia, ma la richiesta ha trovato molti ostacoli,...

ConocoPhillips acquisterà l’asset di Shell Permian per 8 miliardi di euro

La compagnia ConocoPhillips ha acquistato le attività nel bacino del Permiano di Royal Dutch Shell per un valore di 8 miliardi di euro, consolidando...

Perù. Petrotal annuncia una produzione record di 15.000 barili al giorno

La società statunitense Petrotal che gestisce il Blocco 95 in provincia peruviana di Loreto ha annunciato di aver raggiunto un record di produzione nel...

Il Parlamento apre un’inchiesta sui contratti di fornitura di Petroecuador

Petroecuador ha riferito alla stampa che per soddisfare la richiesta del presidente della Commissione di Vigilanza dell'Assemblea Nazionale sulle operazioni della gestione del commercio...