mercoledì, Ottobre 27, 2021

MAIRE TECNIMONT OTTIENE DALL’ENI UN CONTRATTO EPC IN ANGOLA

Must read

Dopo oltre dieci anni, il Messico riprende l’esportazione di diesel

Attraverso un nuovo comunicato stampa Pemex afferma di aver ripreso le esportazioni di diesel dopo aver sospeso questa attività più di 11 anni fa. Pemex,...

Colombia. Ecopetrol inaugura un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a gas

La compagnia petrolifera Ecopetrol ha comunicato di aver messo in funzione nella città di Meta un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a...

Petroperù ha avuto un utile lordo di 320 milioni di euro in settembre

La compagnia Petroperú ha chiuso il mese di settembre con un utile lordo di 320 milioni di euro, 200 milioni in più rispetto allo...

Petrobras mantiene la crescita della produzione nel terzo trimestre

Secondo il comunicato di Petrobras, la produzione media di petrolio, GNL e gas naturale ha raggiunto 2,8 milioni di barili di petrolio equivalente al...

KT – Kinetics Technology, controllata del gruppo Maire Tecnimont, ha ottenuto da una controllata dell’Eni in Angola un contratto EPC (Engineering, Procurement and Construction), il cui valore complessivo è di 200 milioni di dollari, e che fa parte dell’accordo in essere tra Eni e Sonangol, la corporation petrolifera angolana, per l’ammodernamento della Raffineria di Luanda.

Lo scopo del lavoro ottenuto da KT prevede attività di Engineering, Procurement e Construction per due unità di processo di raffinazione: (i) un Naphtha Hydrotreater, comprensivo della sezione “Splitting” della nafta trattata e (ii) un Reformer Catalitico. Inoltre, fanno parte del progetto anche alcune unità “utilities” e “offsites” e i necessari “tie-ins” per l’integrazione con la raffineria esistente.

Grazie alle nuove unità, che saranno avviate e testate in circa 2 anni dall’inizio del progetto, sarà possibile – spiega Maire Tecnimont in una nota – quadruplicare la produzione di benzina dell’unica raffineria dell’Angola, che passerà da 280 a 1.100 tonnellate/giorno, migliorando la qualità del prodotto e diminuendo l’impatto ambientale complessivo. Pertanto, il progetto gioca un ruolo chiave nell’ambizioso obiettivo nazionale di raggiungere l’autonomia nell’approvvigionamento dei carburanti.

Pierroberto Folgiero, Amministratore Delegato del Gruppo Maire Tecnimont, ha commentato: “Questa aggiudicazione rafforza la nostra relazione con un cliente prestigioso come ENI, grazie al nostro orientamento tecnologico volto a migliorare la capacità e la sostenibilità ambientale nei processi di trattamento degli idrocarburi. Inoltre, consolidiamo la nostra presenza in un mercato promettente come l’Africa sub-sahariana”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Dopo oltre dieci anni, il Messico riprende l’esportazione di diesel

Attraverso un nuovo comunicato stampa Pemex afferma di aver ripreso le esportazioni di diesel dopo aver sospeso questa attività più di 11 anni fa. Pemex,...

Colombia. Ecopetrol inaugura un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a gas

La compagnia petrolifera Ecopetrol ha comunicato di aver messo in funzione nella città di Meta un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a...

Petroperù ha avuto un utile lordo di 320 milioni di euro in settembre

La compagnia Petroperú ha chiuso il mese di settembre con un utile lordo di 320 milioni di euro, 200 milioni in più rispetto allo...

Petrobras mantiene la crescita della produzione nel terzo trimestre

Secondo il comunicato di Petrobras, la produzione media di petrolio, GNL e gas naturale ha raggiunto 2,8 milioni di barili di petrolio equivalente al...

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...