giovedì, Maggio 19, 2022

SAIPEM: MEGA CONTRATTO PER LA COSTRUZIONE DI UN IMPIANTO GNL IN MOZAMBICO

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Saipem, in joint venture con McDermott International e Chiyoda Corporation, in qualità di capofila della newco di diritto italiano CCS JV s.c.a.r.l., ha ottenuto da Anadarko Moçambique Area 1 Lda, una consociata interamente controllata di Anadarko Petroleum Corporation, un nuovo contratto EPC per l’ingegneria e la costruzione di un progetto GNL onshore in Mozambico. La quota di progetto relativa al contrator italiano è pari a 6 miliardi di dollari.

Anadarko gestisce come operatore l’Area 1 Offshore DEL Paese africano e ha il ruolo di front-runner di una joint venture che comprende altri leader nel settore energetico, come ENH Rovuma Área Um, SA, Mitsui E&P Mozambique Area1 Ltd., ONGC Videsh Ltd., Beas Rovuma Energy Mozambique Limited, BPRL Ventures Mozambique BV e PTTEP Mozambique Area 1 Limited.

Il progetto GNL – a cui Saipem inizierà a lavorare non appena il contratto EPC sarà reso esecutivo tramite una Notice to Proceed che Anadarko prevede di rilasciare dopo la decisione finale d’investimento (“FID”-Final Investment Decision) – consiste nella costruzione di due treni di liquefazione del gas naturale, con una capacità nominale totale di 12,88 milioni di tonnellate all’anno (MTPA), nonché di tutte le necessarie infrastrutture, dei serbatoi di stoccaggio e delle strutture portuali per l’esportazione.

Stefano Cao, Amministratore Delegato di Saipem, ha commentato: “Dopo molti anni dedicati a questo progetto, siamo molto felici di annunciare che abbiamo raggiunto un accordo su tutti gli aspetti del contratto. Ci congratuliamo con Anadarko e i suoi consorziati per il risultato e siamo grati per la fiducia dimostrata nei confronti della Joint Venture assegnataria del progetto. Siamo pronti a mobilitare i nostri team sul sito dopo che Anadarko avrà rilasciato la Notice to Proceed conseguente alla Final Investment Decision. Con questo progetto rafforziamo la nostra presenza in Africa orientale, confermando il ruolo di Saipem tra i leader nel mercato del GNL nella logica della transizione energetica. Un progetto di tale portata contribuirà in modo sostanziale alla crescita economica del Mozambico quale nuovo polo nelle rotte energetiche ovest-est e, come Saipem, siamo orgogliosi di contribuire in modo determinante a questi futuri sviluppi”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...