MAMMOET COMPLETA IL PROGETTO REFICAR IN COLOMBIA

La filiale USA di Mammoet ha portato a termine il progetto pluriennale di trasporto e sollevamento pesante delle componenti utilizzate per l’espansione e l’ammodernamento della raffineria Reficar a Cartagena in Colombia.

Il progetto, che ha avuto inizio nel 2011 con l’assegnazione del contratto, ha comportato oltre 1000 operazioni singole di trasporto e sollevamento, delle quali 150 hanno interessato carichi superiori a 100 tonnellate. Il progetto ha richiesto pianificazione e coordinamento rigorosi per rispettare le tempistiche di costruzione, e per garantire la massima efficienza Mammoet ha agito da contractor principale gestendo tutti I trasporti via terra, le spedizioni e i sollevamenti in sito.

Nel periodo di picco del progetto Mammoet ha fornito 121 gru, con capacità compresa tra 8 e 1.350 tonnellate. Tra gli altri equipaggiamenti speciali forniti si possono ricordare 154 assi di carrelli SPMT (Self Propelled Modular Trailers), 48 linee di carrelli modulari convenzionali e un sistema di sollevamento a cavalletto (gantry) da 900 tonnellate di portata.

Per garantire il livello di sicurezza di tutti I progetti Mammoet, il personale locale ha ricevuto un addestramento speciale per la sicurezza sul lavoro secondo gli standard dell’azienda. Per gestire la grande quantità di attrezzature presenti, è stato costruito un apposito centro di manutenzione on-site.

Il personale diretto di Mammoet al lavoro sul sito contava su 150 unità, provenienti da tutto il mondo. Grazie alla sua estensione globale e al patrimonio di attrezzature e di professionalità, Mammoet è stata in grado di fornire i mezzi e gli equipaggi necessari a completare anche diverse operazioni di trasporto e sollevamento contemporaneamente. In questo modo la realizzazione del progetto è stata completata con un significativo risparmio di tempo e con un approccio tradizionale, ribadendo il maggior punto di forza di Mammoet nei confronti dei clienti.

Il commissioning della raffineria Reficar è in questo momento in corso e si prevede che l’impianto entrerà in piena attività a fine anno, con la capacità di lavorare 165.000 barili di petrolio al giorno.

Related posts