lunedì, Luglio 22, 2024

Messico. Negano a Eni la modifica del piano di sviluppo nei campi di Amoca, Tecoalli e Miztón

Must read

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

Scoperto un giacimento di petrolio immenso in Kuwait

La compagnia petrolifera Kuwait Oil Company, dell'omonimo paese emirato, ha annunciato la scoperta di un giacimento incredibilmente vasto nell'offshore al largo dell'Isola Failaka. Stando...

L’organo direttivo della Commissione Nazionale Idrocarburi (CNH) ha negato l’autorizzazione alla compagnia petrolifera italiana Eni a modificare il piano di sviluppo, il programma di lavoro e il budget 2021 riservato ai giacimenti di Amoca, Tecoalli e Mizton, per presentare una serie di incongruenze nella richiesta.

L’area contrattuale CNH-R01-L02-A1 / 2015 ha una superficie di 67 km2, ed è situata nelle acque poco profonde del Golfo del Messico al largo di Veracruz.

L’area dispone attualmente di otto pozzi perforati (4 a Mizton, 3 ad Amoca e 1 a Tecoalli), che già producono petrolio.

L’operatore ha richiesto la modifica a causa dei ritardi nell’esecuzione delle attività dell’attuale piano, che consentirebbe di poter avviare la FPSO.

In questa modifica, Eni prevede di perforare 28 pozzi e una serie di riparazioni attraverso i quali spera di recuperare 330 milioni di barili di petrolio e 210 miliardi di piedi cubi di gas fino alla scadenza del contratto che avverrà nel 2041.

Latest article

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

Scoperto un giacimento di petrolio immenso in Kuwait

La compagnia petrolifera Kuwait Oil Company, dell'omonimo paese emirato, ha annunciato la scoperta di un giacimento incredibilmente vasto nell'offshore al largo dell'Isola Failaka. Stando...

Saipem si aggiudica due contratti in Arabia Saudita

Saipem è riuscita ad aggiudicarsi due grossi contratti offshore in Arabia Saudita, nell'ambito del progetto Long-Term Agreement di Saudi Aramco. Secondo uno dei due...