venerdì, Aprile 23, 2021

PER SAIPEM UNA NUOVA ALLEANZA NEL SETTORE DELLE POMPE SOTTOMARINE

Must read

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

Saipem e Curtiss-Wright Corporation hanno firmato un accordo di collaborazione esclusiva per lo sviluppo di una nuova tecnologia per pompe sottomarine senza fluido-barriera, destinate ad applicazioni di trattamento e iniezione dell’acqua.

Lo sviluppo di una pompa senza fluido-barriera – spiega il contractor italiano in una nota – è un’applicazione tecnologica derivata dalla competenza di Curtiss-Wright nel settore nucleare ed è riconosciuta in ambito internazionale. I suoi segni distintivi sono l’elevata affidabilità e il suo impiego nella progettazione di dispositivi senza manutenzione.

Per qualificare questa nuova tecnologia, Saipem e Curtiss-Wright svilupperanno, costruiranno e collauderanno un prototipo a grandezza naturale di una pompa senza fluido-barriera. Ciò rappresenta un passo in avanti fondamentale nella strategia all-electric di sostituzione dei tradizionali ombelicali idraulici con cavi di alimentazione/comando per applicazioni sottomarine di processo. Di questa tecnologia potranno beneficiare sia il sistema di desolfatazione sottomarina, denominato SPRINGS®, di cui Saipem è proprietaria insieme a Total e Veolia, sia tutte le tecnologie di processo sottomarino di proprietà di Saipem.

Stefano Porcari, COO della Divisione E&C Offshore di Saipem, ha commentato: “La partnership strategica con Curtiss-Wright segna una tappa fondamentale per il programma di sviluppo tecnologico che Saipem ha avviato per diventare un riferimento nel mercato delle applicazioni di processo sottomarino. L’affidabilità, il design innovativo e un continuo focus sulla qualità sono i pilastri del percorso verso le prossime frontiere degli sviluppi petroliferi sottomarini. Oggi poniamo le basi per il successo del nostro portafoglio di prodotti e servizi nel mercato delle applicazioni sottomarine di processo”.

“Siamo entusiasti dell’accordo con Saipem, che ci consentirà di portare la nostra innovativa tecnologia per motori nel mercato sottomarino dell’Oil&Gas, grazie a un integratore di prim’ordine”, ha dichiarato David C. Adams, Presidente e CEO di Curtiss-Wright Corporation. “Grazie a una esperienza decennale nella fornitura di dispositivi per alcune tra le applicazioni più complesse, la soluzione senza fluido-barriera offrirà una riduzione significativa delle esigenze di supporto infrastrutturale e un cambiamento radicale nell’affidabilità delle pompe e dei motori sottomarini”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...