domenica, Settembre 25, 2022

Petrobras cerca operatori internazionali per assegnare la gestione del terminal di rigassificazione Bahia LNG

Must read

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...

Petrobras conclude la vendita dei giacimenti di Ceará

La compagnia petrolifera statale Petrobras, ha affermato in un comunicato di aver concluso la vendita di tutte le sue partecipazioni nei giacimenti onshore di...

Talos Energy e Pemex lavorano a un piano per sviluppare il campo offshore di Zama

La compagnia petrolifera statunitense Talos Energy ha riferito in un rapporto alla Security Exchange Commission che sta lavorando fianco a fianco con Pemex per...

Procede il processo avviato dalla corporation petrolifera statale brasiliana Petrobras per affidare la gestione del terminal di rigassificazione offshore Bahia LNG.

La procedura, partita nella seconda metà dello scorso anno, è entrata ora nella seconda fase, con il gruppo energetico carioca che ha lanciato una call per l’affidamento della struttura tra una serie di aziende che si erano pre-qualificate nel corso del primo step del procedimento.

Petrobras ha sottolineato che il noleggio a terzi di questa infrastruttura è in linea con la strategia aziendale di miglioramento dell’allocazione del capitale, che mira anche a creare un contesto più favorevole all’ingresso di nuovi investitori nel mercato nazionale del gas naturale. Il terminal oggetto della procedura è costituito da un pontile dotato di tutti i necessari equipaggiamenti per consentire l’ormeggio di una Floating Storage and Regasification Unit (FSRU) e di navi gasiere per l’approvvigionamento del GNL. La capacità massima dell’impianto di rigassificaziine può arrivare fino a 20 milioni di metri cubi al giorno. La struttura è inoltre connessa, tramite una pipeline dedicata lunga 45 km, alla rete terrestre presso i due punti di accesso di São Francisco do Conde Pressure Reducing Station e di São Sebastião do Passé Flow Control Station.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...

Petrobras conclude la vendita dei giacimenti di Ceará

La compagnia petrolifera statale Petrobras, ha affermato in un comunicato di aver concluso la vendita di tutte le sue partecipazioni nei giacimenti onshore di...

Talos Energy e Pemex lavorano a un piano per sviluppare il campo offshore di Zama

La compagnia petrolifera statunitense Talos Energy ha riferito in un rapporto alla Security Exchange Commission che sta lavorando fianco a fianco con Pemex per...

Pemex aiuterà a spegnere l’incendio del serbatoio di stoccaggio di petrolio a Cuba

Per ordine del Presidente del Messico, il personale specializzato della compagnia Pemex si è recato a Cuba per aiutare a estinguere l'incendio causato venerdì...