lunedì, Giugno 17, 2024

Petrobras cerca operatori internazionali per assegnare la gestione del terminal di rigassificazione Bahia LNG

Must read

Vallourec fornirà i suoi prodotti ad Equinor

Vallourec, azienda francese leader nella soluzione di prodotti tubolari di alto livello per le industrie energetiche e dell'oil&gas ha firmato un accordo della durata...

Snam soddisfatta dell’indipendenza dal gas russo

Stefano Venier, CEO di Snam, ha partecipato venerdì 14 giugno ad un incontro organizzato dal  MIB Trieste School of Management, di cui egli stesso...

La joint venture TJN RUWAIS JV si aggiudica il contratto EPC per il progetto Ruwais LNG da ADNOC

Technip Energies, una società leader nel settore dell'ingegneria e della tecnologia per la transizione energetica, nonché leader di una joint venture con JGC e...

Matador Resources si espande nel Permiano

La società energetica indipendente Matador Resources Company, con sede negli Stati Uniti, ha annunciato l'intenzione di voler acquisire una partecipazione di trivellazione nel giacimento...

Procede il processo avviato dalla corporation petrolifera statale brasiliana Petrobras per affidare la gestione del terminal di rigassificazione offshore Bahia LNG.

La procedura, partita nella seconda metà dello scorso anno, è entrata ora nella seconda fase, con il gruppo energetico carioca che ha lanciato una call per l’affidamento della struttura tra una serie di aziende che si erano pre-qualificate nel corso del primo step del procedimento.

Petrobras ha sottolineato che il noleggio a terzi di questa infrastruttura è in linea con la strategia aziendale di miglioramento dell’allocazione del capitale, che mira anche a creare un contesto più favorevole all’ingresso di nuovi investitori nel mercato nazionale del gas naturale. Il terminal oggetto della procedura è costituito da un pontile dotato di tutti i necessari equipaggiamenti per consentire l’ormeggio di una Floating Storage and Regasification Unit (FSRU) e di navi gasiere per l’approvvigionamento del GNL. La capacità massima dell’impianto di rigassificaziine può arrivare fino a 20 milioni di metri cubi al giorno. La struttura è inoltre connessa, tramite una pipeline dedicata lunga 45 km, alla rete terrestre presso i due punti di accesso di São Francisco do Conde Pressure Reducing Station e di São Sebastião do Passé Flow Control Station.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Vallourec fornirà i suoi prodotti ad Equinor

Vallourec, azienda francese leader nella soluzione di prodotti tubolari di alto livello per le industrie energetiche e dell'oil&gas ha firmato un accordo della durata...

Snam soddisfatta dell’indipendenza dal gas russo

Stefano Venier, CEO di Snam, ha partecipato venerdì 14 giugno ad un incontro organizzato dal  MIB Trieste School of Management, di cui egli stesso...

La joint venture TJN RUWAIS JV si aggiudica il contratto EPC per il progetto Ruwais LNG da ADNOC

Technip Energies, una società leader nel settore dell'ingegneria e della tecnologia per la transizione energetica, nonché leader di una joint venture con JGC e...

Matador Resources si espande nel Permiano

La società energetica indipendente Matador Resources Company, con sede negli Stati Uniti, ha annunciato l'intenzione di voler acquisire una partecipazione di trivellazione nel giacimento...

Uniper taglia i ponti con Gazprom

La compagnia energetica internazionale Uniper, di base a Düsseldorf, ha deciso di risolvere i contratti di fornitura che la legavano alla russa Gazprom, dopo...