sabato, Luglio 2, 2022

Petrobras nel 2021 ha incassato 4,2 miliardi di euro dalla vendita di asset

Must read

Oltre 5.000 visitatori per Pipeline & Gas Expo e Hydrogen Expo

Chiudono i battenti tra la soddisfazione generale la seconda edizione del PIPELINE & GAS EXPO (PGE), la mostra-convegno interamente dedicata ai settori del “Mid-Stream”...

Sonatrach e Sinopec collaborano per la perforazione di nuovi pozzi petroliferi

La compagnia degli idrocarburi di stato algerina, Sonatrach, ha firmato un contratto per lo sviluppo di un giacimento petrolifero nell'estremo sud-est del Paese con...

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

La gestione del portafoglio degli attivi di Petrobras nel 2021 ha portato a un flusso di cassa di circa 4,2 miliardi di euro fino al mese di novembre. Tali risorse, indispensabili all’azienda per poter investire in asset che garantiscono maggiori guadagni, sono il risultato della firma della cessione di 17 asset e della conclusione di 14 procedimenti di dismissione nel corso dell’anno. Fino al terzo trimestre del 2021, Petrobras ha investito la cifra di 5,3 miliardi di euro, superando la cifra ottenuta con i disinvestimenti.

Tra le principali operazioni eseguite durante l’anno, spicca la vendita della Raffineria Landulpho Alves (RLAM), a Bahia, per 1,5 miliardi di euro, al fondo Mubadala. Con la conclusione di questo asset, Petrobras rispetta l’impegno sottoscritto con il Consiglio d’Amministrazione per la Difesa Economica (Cade) per la cessione del 50% della propria capacità di raffinazione. Sempre nel 2021 sono stati firmati i contratti di vendita della raffineria Isaac Sabbá (REMAN), in Amazonas, e l’Unità per l’industrializzazione dello scisto (SIX), a Paraná.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Oltre 5.000 visitatori per Pipeline & Gas Expo e Hydrogen Expo

Chiudono i battenti tra la soddisfazione generale la seconda edizione del PIPELINE & GAS EXPO (PGE), la mostra-convegno interamente dedicata ai settori del “Mid-Stream”...

Sonatrach e Sinopec collaborano per la perforazione di nuovi pozzi petroliferi

La compagnia degli idrocarburi di stato algerina, Sonatrach, ha firmato un contratto per lo sviluppo di un giacimento petrolifero nell'estremo sud-est del Paese con...

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...