venerdì, Aprile 23, 2021

PRYSMIAN OTTIENE NUOVI CONTRATTI IN CILE PER 50 MILIONI DI EURO

Must read

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

Il gruppo Prysmian ha ottenuto due nuovi contratti, del valore complessivo di 50 milioni di euro, dall’operatore di telecomunicazioni cileno Gtd Teleductos, per la realizzazione di un sistema in cavo sottomarino senza ripetitore che collegherà Arica a Puerto Montt in Cile. I progetti sono stati acquisiti grazie a Nsw, la divisione telecom sottomarina del gruppo, che è entrata a far parte di Prysmian seguito dell’acquisizione di General Cable.

“Questa commessa rappresenta un importante traguardo per Prysmian Group in quanto segna il primo progetto per un’interconnessione Telecom in cavo sottomarino ottenuto a seguito dell’acquisizione di General Cable, segnando quindi il ritorno di Prysmian Group in questo settore” spiega Hakan Ozmen, Evp Project BU di Prysmian Group. “Questo progetto è un’ulteriore prova dell’eccellente qualità dei nostri prodotti e conferma ulteriormente il ruolo di Prysmian come partner strategico per progetti in cavo sottomarino, sottolineando anche il nostro impegno nel promuovere lo sviluppo di infrastrutture di rete innovative in tutto il mondo”.

Il progetto prevede il design, la fornitura e l’installazione di oltre 3.550 km di cavi sottomarini in fibra ottica senza ripetitore. Prysmian si occuperà della fornitura di 11 segmenti in cavo con una lunghezza compresa tra i 135 km e oltre 400 km. I cavi saranno prodotti nello stabilimento di Prysmian a Nordenham (Germania), entrato a far parte del gruppo a seguito della recente fusione con General Cable. La consegna dei cavi è prevista entro dicembre 2019. Il progetto prevede un sistema a festone senza ripetitore che collegherà le reti di telecomunicazione dell’intero paese, oltre a collegare il Cile al Nord e Centro America.

Il sistema in cavo è di rilevanza strategica in quanto potenzierà notevolmente le infrastrutture di telecomunicazione a banda larga a livello nazionale, collegando al contempo le aree cilene senza copertura a un’avanzata rete in fibra a banda larga e ad alta velocità.

“Per noi è un onore collaborare per la terza volta con l’operatore cileno Grupo Gtd. Questo nuovo progetto è un’ulteriore conferma della fiducia che Grupo Gtd ripone in Prysmian per realizzare progetti in cavo sottomarino di qualità elevata. Grazie ai nostri prodotti all’avanguardia e al team altamente qualificato, siamo in grado di offrire ai nostri clienti in tutto il mondo soluzioni chiavi in mano efficienti e convenienti,” ha dichiarato Ashutosh Bhargava, Submarine Telecom BU Director di Prysmian Group.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...