giovedì, Maggio 13, 2021

RITTAL A MCT PETROLCHIMICO 2017

Must read

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021. Nel...

Sarà l’alta tecnologia per il mondo del processo, tra stato dell’arte e spunti per il futuro, il tema al centro della partecipazione di Rittal alla prossima edizione di mcT Tecnologie per il Petrolchimico, in programma a San Donato Milanese il prossimo 30 novembre. I partecipanti potranno incontrare gli esperti di Rittal non solo nell’area espositiva, ma anche in due momenti congressuali distinti.

Rittal, insieme al proprio cliente Promel, prenderà anzitutto parte al convegno “Petrolchimico 4.0: tecnologie innovative per la progettazione e la conduzione degli impianti”, previsto nella sessione mattutina. L’intervento “Sistemi di automazione flessibili: from virtual to real per il mondo Oil & Gas”, tenuto dal Direttore Generale di Promel Massimo Cecchi, prenderà in analisi l’impatto della digitalizzazione in questo particolare ambito industriale, descrivendone caratteristiche e vantaggi a partire da un’esperienza reale. Per quanto l’industria di processo abbia da poco intrapreso la via verso Industria 4.0, è infatti innegabile che l’applicazione di tali tecnologie a funzioni quali progettazione o monitoraggio possa giocare un ruolo fondamentale per accrescere le performance, la competitività ed anche la sicurezza degli impianti.

Nel corso del pomeriggio, invece, gli ospiti avranno l’occasione di aggiornare la propria conoscenza delle proposte Rittal sviluppate specificamente per il settore del processo, grazie all’intervento “Soluzioni tecniche per il petrolchimico: dall’Atex agli armadi MCC”. Durante questa sessione, gli esperti dell’azienda metteranno in luce le caratteristiche proprie dei prodotti di Rittal dedicati al settore Oil & Gas, dai contenitori adatti per Zona 2 ai quadri di distribuzione a tenuta arco interno integrata, approfondendo gli aspetti che rendono idonee ad applicazioni in ambiente gravoso e severo.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021. Nel...

Perù: riprende la produzione di petrolio nella zona settentrionale

Il Blocco 67, situato nella località di Loreto, ha ripreso le sue attività dopo un anno di paralisi a causa dei bassi prezzi del...