mercoledì, Febbraio 28, 2024

Saipem ottiene circa 650 milioni di dollari di contratti tra offshore e FEED competitivi

Must read

Festa di Eni per il primo carico di GNL dal Congo

È in produzione, in Congo, il primo carico di Gas Naturale Liquefatto appartenente al progetto Congo LNG di Eni. A festeggiare il primo carico sono...

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

Saipem, azienda operante nell settore dell’energia e delle infrastrutture, ha saputo aggiudicarsi tre contratti per la produzione di petrolio offshore e due per FEED competitivi.

Il primo contratto ottenuto da Saipem è stato assegnato da Azule Energy per il progetto Agogo Full Field Development, uno sviluppo greenfield in acque profonde situato a circa 180 km al largo dell’Angola.

Verrà utilizzata la Saipem FDS2, nave-gru specializzata per le installazioni offshore, dal momento che si tratta di un contratto EPCI (ingegneria, approvvigionamento, costruzione e installazione) per flowline rigide pipe-in-pipe con strutture sottomarine associate.

La nave-gru Saipem FDS2

Il secondo contratto viene da EnQuest, società di esplorazione e produzione petrolifera, che prevede la rimozione e lo smaltimento della parte superiore del jacket della piattaforma petrolifera Heather. Per questo lavoro verrà invece utilizzata la nave-gru Saipem 7000.

La nave-gru Saipem 7000

Il terzo ed ultimo contratto EPCI offshore è stato firmato con Aramco nell’ambito del Long Term Agreement in Arabia Saudita. Anche in questo caso, come con Azule Energy, Saipem si occuperà di una piattaforma offshore e dell’associato sistema sottomarino di flessibili, ombelicali e cavi.

Per quanto riguarda i contratti FEED, ovvero un approccio di progettazione ingegneristica utilizzato per controllare le spese e la pianificazione accurata di un progetto prima che venga presentato un preventivo di offerta fisso, Saipem ne ha firmati due: uno con Shell Trinitad & Tobago Ltd. e uno con PAPUA LNG Development Pte.Ltd.

Il primo riguarda lo sviluppo del giacimento di gas naturale di Manatee, mentre il secondo, ottenuto in collaborazione con PT Tripatra Engineers and Constructors e con Daewoo Enginering & Costruction Co. Ltd., si occupa dello sviluppo delle attività di esplorazione e produzione di idrocarburi per l’alimentazione del progetto di gas naturale in Papua Nuova Guinea.

Questi contratti rafforzano ulteriormente l’immagine di Sapiem, soprattutto nello smantellamento in cui l’azienda è leader.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Festa di Eni per il primo carico di GNL dal Congo

È in produzione, in Congo, il primo carico di Gas Naturale Liquefatto appartenente al progetto Congo LNG di Eni. A festeggiare il primo carico sono...

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

La raffineria Sarroch di Saras passa al gruppo Vitol

La società olandese Vitol ha acquisito il 35% delle azioni di Saras, storica azienda italiana attiva nel campo della raffinazione di petrolio fondata dalla famiglia Moratti nel...