martedì, Agosto 3, 2021

SNAM IMMETTE PER LA PRIMA VOLTA BIOMETANO NELLA RETE NAZIONALE

Must read

Vard Group consegna la prima nave da crociera per destinazioni polari a GNL

Vard Group, compagnia controllata da Fincantieri e uno dei leader mondiali nella progettazione di navi per il mercato offshore, ha annunciato di aver consegnato...

Messico. Moody’s abbassa il rating di Pemex a Ba3

Moody's ha abbassato il rating creditizio di Petróleos Mexicanos (Pemex) da Ba2 a Ba3 con outlook negativo. La decisione si basa sui rischi di...

Turkish Petroleum Corporation avvia la perforazione del pozzo Turkali-4 nel Mar Nero

La Turkish Petroleum Corporation (TPAO) ha recentemente annunciato l’avvio dei lavori di perforazione nel nuovo pozzo Turkali-4, nel Mar Nero. I lavori saranno affidati alla...

Eni – il pozzo Sayulita-1 effettua una nuova scoperta di petrolio nel Golfo del Messico

La campagna esplorativa di Eni in Messico. Continua il successo di Eni in Messico, paese in cui la compagnia, presente sin dal 2006, detiene interessi...

Snam ha immesso per la prima volta biometano nella rete nazionale del gas. L’azienda Montello Spa di Bargamo ha infatti iniziato a produrre questo combustibile rinnovabile, per la prima volta realizzato esclusivamente dal trattamento dei rifiuti organici della raccolta differenziata urbana.

Lo stabilimento lombardo è in grado di produrre 3750 Smc di biometano all’ora, ovvero 32 milioni di standard metri cubi all’anno, recuperando l’umido organico da circa 6 milioni di abitanti (equivalente al 60% dell’intera Lombardia) senza immettere emissioni in atmosfera.

Il combustibile così generato da Montello viene verrà quindi immesso, a partire da oggi, nella rete nazionale del gas gestita da Snam Rete Gas, i cui tecnici hanno collaborato al raggiungimento di questo importante obbiettivo, che consente di incrementare la produzione di energie alternative senza investimenti aggiuntivi sull’infrastruttura, poiché il biometano è sostanzialmente identico, nella sua formulazione chimica, al gas fossile.

“E’ una previsione credibile: nei prossimi anni il biometano può arrivare a rappresentare fino al 10% dei consumi in Italia, più o meno lo stesso ammontare della produzione nazionale oggi”, ha commentato Marco Alverà, CEO di Snam. “Intendiamo utilizzarlo anche sulla rete stradale: nei prossimi 5 anni investiremo 150 milioni di euro per realizzare 300 impianti di rifornimento”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Vard Group consegna la prima nave da crociera per destinazioni polari a GNL

Vard Group, compagnia controllata da Fincantieri e uno dei leader mondiali nella progettazione di navi per il mercato offshore, ha annunciato di aver consegnato...

Messico. Moody’s abbassa il rating di Pemex a Ba3

Moody's ha abbassato il rating creditizio di Petróleos Mexicanos (Pemex) da Ba2 a Ba3 con outlook negativo. La decisione si basa sui rischi di...

Turkish Petroleum Corporation avvia la perforazione del pozzo Turkali-4 nel Mar Nero

La Turkish Petroleum Corporation (TPAO) ha recentemente annunciato l’avvio dei lavori di perforazione nel nuovo pozzo Turkali-4, nel Mar Nero. I lavori saranno affidati alla...

Eni – il pozzo Sayulita-1 effettua una nuova scoperta di petrolio nel Golfo del Messico

La campagna esplorativa di Eni in Messico. Continua il successo di Eni in Messico, paese in cui la compagnia, presente sin dal 2006, detiene interessi...

Gazprom – analisti incerti nonostante l’aumento della produzione di gas

I risultati della prima metà dell'anno In seguito al forte rialzo della domanda di gas naturale in Europa, Gazprom ha recentemente dichiarato di aver aumentato...