venerdì, Aprile 23, 2021

TECHNIP-FMC SI SDOPPIA: A BREVE SPIN-OFF DELLE ATTIVITA’ E&C IN AMBITO ONSHORE E OFFSHORE

Must read

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...

TechnipFMC, corporation internazionale attiva nell’industria oil&gas, nata nel 2017 dalla fusione della francese Technip e della statunitense FMC Technologiesm, ha deciso di tornare a sdoppiarsi.

Il Board del gruppo ha infatti approvato un piano che prevede la separazione in due distinte e indipendenti entità: da una parte RmainCo, un fornitore integrato di tecnologie e servizi, e SpinC, contractor E&C (engineering and construction). Soggetti che “potranno – si legge nel comunicato ufficiale – concentrarsi sulle rispettive strategie con maggiore flessibilità”.

Di fatto, spiega ancora la società nella sua nota, la transazione si concretizzerà, entro la prima metà del 2020 (dopo l’approvazione dei competenti organismi regolatori) tramite uno spin-off della divisione onshore/offshore di TechnipFMC, che verrà basata a Parigi.

Doug Pferdehirt, Chairman e CEO di TechnipFMC, ha dichiarato: “Fin dalla fusione tra Technip e FMC siamo stati pionieri nell’elaborazione di un business model integrato per le attività sottomarine. Sono poi state valutate tutte le possibili opzioni per creare ulteriore valore e alla fine si è deciso che il modo migliore per fare gli interessi dei nostri stakeholder è quello di creare due entità autonome, concentrate sui rispettivi segmenti di attività”.

Al termine dell’operazione di spin-off, SpinCo avrà 15.000 dipendenti, sarà uno dei più grandi pure-player in ambito E&C attivi a livello mondiale, “e – secondo il gruppo franco-statunitense – si troverà nella migliore posizione per cogliere le nuove opportunità derivanti dalla crescita del mercato del GNL, ma anche nel biofuel, nella chimica verde e in molti altri segmenti delle energie alternative”.

Catherine MacGregor, attuale Presidente delle New Ventures di TechnipFMC, sarà CEO di SpinCo, mentre Bruno Vibert e Marco Villa saranno rispettivamente Chief Financial Officer e Chief Operating Officer della nuova società.

RemainCo, con circa 22.000 dipendenti, sarà invece un fornitore totalmente integrato di tecnologie e servizi all’industria dell’energia, il cui obbiettivo sarà quello di applicare alle tecnologie di superficie l’innovativo business model messo a punto da TechnipFMC nelle attività sottomarine.

Doug Pferdehirt, Chairman e Chief Executive Officer di TechnipFMC, e Maryann Mannen, Executive Vice President e Chief Financial Officer di TechnipFMC, continueranno a svolgere gli stessi ruoli dopo lo spin-off, mentre la società continuerà ad avere il suo quartier generale a Houston e ad essere quotata sia sui listini di New York che alla Borsa di Parigi.

 

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...

Petrobras cerca operatori internazionali per assegnare la gestione del terminal di rigassificazione Bahia LNG

Procede il processo avviato dalla corporation petrolifera statale brasiliana Petrobras per affidare la gestione del terminal di rigassificazione offshore Bahia LNG. La procedura, partita nella...