sabato, Luglio 31, 2021

A FEBBRAIO PER LA PRIMA VOLTA LA RUSSIA E’ STATA IL MAGGIOR FORNTORE DI GNL ALL’EUROPA

Must read

TechnipFMC acquisisce TIOS AS

TechnipFMC ha recentemente comunicato di voler acquisire il restante 49% delle azioni di TIOS AS, la joint venture costituita nel 2018 in collaborazione con...

Saipem – conti in ribasso nel primo semestre 2021 e un piano strategico per guardare al futuro

I risultati del primo semestre 2021. Dopo aver chiuso il primo semestre 2021 con un risultato netto negativo di 779 milioni, attraverso le parole dell’AD...

Iveco fornirà a GLS 120 dei suoi nuovi camion S-WAY alimentati a gas naturale liquefatto

I nuovi camion della gamma S-WAY. Iveco ha recentemente presentato S-WAY, la nuova gamma di veicoli per il trasporto pesante on-road, in grado di offrire...

Eni collabora con BASF per sviluppare bio-propanolo avanzato dagli scarti industriali

Una nuova tecnologia per la filiera dei biocombustibili. La strategia di Eni di sostenere lo sviluppo della filiera dei biocombustibili di “generazione avanzata” continua e...

Anche se dovuto, almeno in parte, a fattori contingenti, il primato è comunque significativo nella definizione degli equilibri geopolitici mondiali: lo scorso febbraio, per la prima volta nella sua storia di esportatore di gas naturale liquefatto, la Russia è stato il primo fornitore di GNL dell’Europa.

A riportarlo è l’agenzia di stampa Reuters, che ricorda come Mosca abbia scalzato dal vertice della classifica fornitori storici del vecchio continente, a partire da Qatar e Nigeria, e anche il newcomer, ovvero gli Stati Uniti.

A febbraio 2019 sono stati sbarcati presso i rigassificatori del Vecchio Continente, specie nell’Europa settentrionale, 19 carichi di GNL provenienti dall’impianto Yamal LNG, pari a 1,41 milioni di tonnellate, la quantità mensile più elevata da quando l’hub russo, situato nella regione artica, ha iniziato ad operare nel dicembre 2017.

Questo balzo delle forniture russe dimostra anche – secondo l’agenzia di stampa britannica – come il livello della domanda e dei prezzi del GNL sul mercato asiatico, entrambi minori delle aspettative, abbiano reso l’Europa una destinazione maggiormente appetibile per le spedizioni di gas russo provenienti da Yamal – che peraltro riesce ad avere un prezzo competitivo nel Vecchio Continente – come conferma il fatto che a febbraio nessun carico di prodotto con tale origine sia giunto in Far East.

Parallelamente alla crescita delle forniture russe, è sceso il numero di carichi di GNL arrivati in Europa da altre destinazioni, a partire degli USA: solo 9 spedizioni a febbraio, per un totale di 0,64 milioni di tonnellate di prodotto consegnato, il livello più basso fin dallo scorso novembre (complici condizioni meteo non favorevoli nel Golfo e una serie di interventi di manutenzione in alcuni terminal di export americani). Un arretramento notevole, considerando che a gennaio gli Stati Uniti erano risultati il secondo fornitore europeo dietro al Qatar, che invece è rimasto stabile attorno alle 17-19 spedizioni mensili (in particolare a febbraio i carichi sono stati 18, per 1,33 milioni di tonnellate).

La Nigeria ha spedito invece 16 carichi di GNL in Europa la scorso febbraio, rispetto ai 19 di gennaio, mentre l’Algeria, altro storico fornitore del Vecchio Continente, dai 19 di gennaio è scesa a 18 a febbraio.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

TechnipFMC acquisisce TIOS AS

TechnipFMC ha recentemente comunicato di voler acquisire il restante 49% delle azioni di TIOS AS, la joint venture costituita nel 2018 in collaborazione con...

Saipem – conti in ribasso nel primo semestre 2021 e un piano strategico per guardare al futuro

I risultati del primo semestre 2021. Dopo aver chiuso il primo semestre 2021 con un risultato netto negativo di 779 milioni, attraverso le parole dell’AD...

Iveco fornirà a GLS 120 dei suoi nuovi camion S-WAY alimentati a gas naturale liquefatto

I nuovi camion della gamma S-WAY. Iveco ha recentemente presentato S-WAY, la nuova gamma di veicoli per il trasporto pesante on-road, in grado di offrire...

Eni collabora con BASF per sviluppare bio-propanolo avanzato dagli scarti industriali

Una nuova tecnologia per la filiera dei biocombustibili. La strategia di Eni di sostenere lo sviluppo della filiera dei biocombustibili di “generazione avanzata” continua e...

TotalEnergies annuncia una nuova scoperta di petrolio nel Blocco 58 al largo delle coste del Suriname

A distanza di un anno dalle scoperte di Maka Central e Sapakara West-1, TotalEnergies e Apache Energy, sussidiaria di APA Corporation, hanno annunciato una...