giovedì, Maggio 13, 2021

A ROMA LA TERZA EDIZIONE DEL CONVENGO MEDITERRANEAN DIALOGUE

Must read

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021. Nel...

Si è svolta nei giorni scorsi a Roma la terza edizione di MED-Mediterranean Dialogue, evento organizzato dal Ministero degli Esteri in collaborazione con l’ISPI (Istituto per gli studi di politica internazionale).

L’evento, che si è tenuto dal 30 novembre al 2 dicembre, ha trasformato la capitale italiana in un hub del Mediterraneo, ospitano oltre 800 leader politici, del business e del mondo della cultura, compresi Capi di Stato e di Governo, Ministri e rappresentanti di vertice di numerose istituzioni internazionali, media e think-thank provenienti da 56 paesi diversi.

Il centro del dibattito ha riguardato le prossime sfide che si porranno davanti ai paesi dell’area mediterranea, le modalità con cui affrontarli insieme – dal terrorismo alla crescita economica, fino alle tematiche legate all’energia e ai flussi migratori – e la creazione di una ‘agenda positiva’ per ridare centralità al Mare Nostrum nell’ambito di uno scenario internazionale in continua mutazione.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021. Nel...

Perù: riprende la produzione di petrolio nella zona settentrionale

Il Blocco 67, situato nella località di Loreto, ha ripreso le sue attività dopo un anno di paralisi a causa dei bassi prezzi del...