martedì, Dicembre 6, 2022

ARCTIC LNG2: ALL’ITALIANA FORES ENGINEERING (ROSETTI MARINO) CONTRATTO DA 23 MILIONI DI EURO

Must read

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

Artic LNG2, il consorzio – guidato da Technip FMC e partecipato da Saipem e da Novatek – che sta realizzando l’omonimo maxi progetto per un terminal di export del gas naturale liquefatto sulla costa settentrionale della Russia, ha assegnato una commessa del valore di 23 milioni di euro all’azienda italiana Fores Engineering.

Fores, controllata del cantiere navale di Rosetti Marino di Ravenna (specializzato in mezzi offshore), è stata incaricata di fornire un pacchetto completo di tecnologie per le telecomunicazioni, destinate al nuovo impianto a GNL.

“Grazie a questa importante acquisizione, che si aggiunge a quelle precedenta, di analogo tenore, ottenuta in Algeria da Touat Gaz e ad altre minori, Fores Engineering conferma il suo ruolo di leadership mondiale in questo settore strategico dell’industria oil&gas”.

Il progetto Arctic LNG 2 prevede la costruzione di 3 treni per la liquefazione del gas installati su altrettante Gravity Based Structures (GBS), per una capacità totale pari a 19,8 milioni di tonnellate all’anno, che renderanno quello russo il secondo più grande impianto per la produzione di GNL attivo nel mondo.

 

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...