lunedì, Aprile 22, 2024

Biogas e barbabietole per TotalEnergies

Must read

TotalEnergies completa l’acquisto di SapuraOMV in Maesia

Dopo che, alla fine del gennaio 2024, TotalEnergies aveva acquisito il 50% degli interessi di SapuraOMV Upstream Sdn, un operatore indipendente di gas malese,...

Novità al vertice: Maurizio Coratella è il nuovo Vicepresidente di McDermott

Maurizio Coratella, aresino classe 1965, è stato nominato Vicepresidente esecutivo e Direttore operativo di McDermott International Ltd, presso cui presterà servizio a partire dal...

Nuova scoperta di Petrobras in acque profonde

Nel bacino del Potiguar, a circa 190 chilometri da Fortaleza, in Brasile, Petrobras ha scoperto un accumulo di petrolio in acque ultra profonde a...

Pichetto Fratin: “Gas indispensabile fino al 2050”

Nel corso di un'intervista rilasciata dal Ministro dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica Gilberto Pichetto Fratin a Simone Spetia e andata in onda durante la...

No, non stiamo dando i numeri: gli scarti delle barbabietole da zucchero prodotte dall’azienda saccarifera francese Cristal Union verranno impiegati da TotalEnergies per la produzione di biometano nello stabilimento francese di BioNorrois.

In costruzione presso Fontaine-le-Dun, nel dipartimento della Senna Marittima in Normandia, questo impianto sfrutterà i residui organici derivanti dagli scarti di lavorazione delle barbabietole da zucchero prodotte da Cristal Union, che costituiranno più della metà del materiale trattato.

Al momento della messa in funzione, prevista per la fine del 2024, l’impianto avrà una capacità di produzione di 100 GWh all’anno di biometano, che aumenterà progressivamente fino ad una capacità massima di 153 GWh.

Leggi anche: Il misuratore multifase di Pietro Fiorentini per un giacimento in Uganda

Questo progetto è un perfetto esempio di economia circolare: lo stabilimento BioNorrois si trova esattamente di fronte alla fabbrica saccarifera di Cristal Union, che della raffineria diverrà azionista per il 10%. Inoltre, lo scarto di produzione del biometano, chiamato digestato, è un ottimo fertilizzante che Cristal Union distribuirà ai propri collaboratori per supportare una transizione biologica più sostenibile.

Il materiale di produzione non sopperito dalla polpa delle barbabietole da zucchero, inoltre, sarà fornito da rifiuti agroalimentari organici provenienti dall’ambiente interno di TotalEnergies.

Le dichiarazioni

Xavier Astolfi, AD di Cristal Union, ha commentato:

Cristal Union si è posta un obiettivo ambizioso: rendere autosufficienti dal punto di vista energetico tutti i suoi zuccherifici entro il 2050, utilizzando e recuperando i residui della sua produzione. Questa partnership con TotalEnergies, un progetto su vasta scala di metanizzazione della polpa di barbabietola, è quindi pienamente in linea con l’ambiziosa strategia di decarbonizzazione del nostro Gruppo. Questo impianto di biometano attualmente in costruzione è un progetto unico in Francia, sia per la sua capacità di produzione da polpa di barbabietola che per la sua ubicazione direttamente nello zuccherificio di Fontaine-le-Dun. Inoltre i digestati, ricchi di elementi minerali e sostanza organica naturale, verranno restituiti ai nostri agricoltori-cooperanti per la concimazione e il miglioramento dei loro campi. Siamo lieti di questa collaborazione con TotalEnergies che si basa su un vero rapporto di fiducia, una partecipazione azionaria, stiamo investendo a lungo termine“.

“Con il progetto BioNorrois, che diventerà la seconda unità di produzione di biometano di TotalEnergies in Francia, continuiamo la nostra crescita sostenibile nel Paese e più in particolare in Normandia, una regione ad alto potenziale. Siamo lieti di questa partnership con Cristal Union, un gruppo francese di dimensione internazionale, attore di primo piano in un settore industriale di eccellenza e sovranità nazionale e impegnato nella transizione energetica ed ecologica. Questa cooperazione porta tutti i benefici ambientali e sociali associati alla metanizzazione, per le parti coinvolte e, oltre a ciò, per il territorio in cui il progetto è pienamente integrato. Questa partnership potrebbe aprire la strada ad altri progetti simili in Francia e in Europa“, ha detto invece Olivier Guerrini, direttore del biogas di TotalEnergies.

OilGasNews.it vi invita alla terza edizione del PGE2024 – Pipeline&Gas Expo, in programma a Piacenza dal 29 al 31 maggio 2024.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

TotalEnergies completa l’acquisto di SapuraOMV in Maesia

Dopo che, alla fine del gennaio 2024, TotalEnergies aveva acquisito il 50% degli interessi di SapuraOMV Upstream Sdn, un operatore indipendente di gas malese,...

Novità al vertice: Maurizio Coratella è il nuovo Vicepresidente di McDermott

Maurizio Coratella, aresino classe 1965, è stato nominato Vicepresidente esecutivo e Direttore operativo di McDermott International Ltd, presso cui presterà servizio a partire dal...

Nuova scoperta di Petrobras in acque profonde

Nel bacino del Potiguar, a circa 190 chilometri da Fortaleza, in Brasile, Petrobras ha scoperto un accumulo di petrolio in acque ultra profonde a...

Pichetto Fratin: “Gas indispensabile fino al 2050”

Nel corso di un'intervista rilasciata dal Ministro dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica Gilberto Pichetto Fratin a Simone Spetia e andata in onda durante la...

TotalEnergies si espande in Texas

La multinazionale francese TotalEnergies ha acquisito il 20% della partecipazione al progetto Dorado nell'ambito del giacimento di gas naturale Eagle Ford, in Texas, detenuto...